menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legacoop in India al convegno internazionale del Vaticano

L'esperienza delle cooperative di Legacoop è stata protagonista a Bangalore (India) in occasione della conferenza internazionale organizzata dal Pontificio Consiglio della Cultura

L'esperienza delle cooperative di Legacoop è stata protagonista a Bangalore (India) in occasione della conferenza internazionale organizzata dal Pontificio Consiglio della Cultura per discutere sui nuovi assetti di sviluppo economico globale basati sul bene comune, sulla sostenibilità e sulla responsabilità sociale. Tra le personalità presenti il nunzio apostolico in India monsignor Salvatore Pennacchio, il cardinale Oswald Gracias, presidente della Conferenza episcopale indiana, il cardinale Telesphore Toppo, rappresentante dei “Dalit” (la casta degli “intoccabili”) e padre Theodore Mascarenhas, del Dipartimento del Pontificio Consiglio della Cultura.

Della delegazione italiana faceva parte la forlivese Monica Fantini, direttore di Legacoop Forlì-Cesena, consigliera di presidenza di Legacoop nazionale e manager dalla lunga esperienza nei Paesi in via di sviluppo, soprattutto in Africa.

«Il tema che ho affrontato in India è il ruolo della mutualità cooperativa, che nel cambiamento epocale in cui ci troviamo si pone come alternativa concreta, innovativa e lungimirante nei confronti delle politiche liberiste che si sono invece dimostrate inadeguate e fallimentari a livello globale», spiega Monica Fantini. «Occorre riportare - aggiunge - il punto di discussione al concetto di responsabilità, ognuno per il suo ruolo e per il contesto in cui si trova a vivere, in un’unione d’intenti che vede nello sviluppo equo l’opportunità di futuro. Le disparità portano a decrescita e questa non è mai felice. Lo sviluppo è dell’uomo e deve essere sostenibile».

Il pubblico indiano ha dimostrato molto interesse, con numerose richieste di approfondimento sul tema e sulle modalità di costituzione di nuove cooperative o di possibili scambi con imprese in Italia, di fatto già in corso di valutazione.

«Queste esperienze – conclude Monica Fantini – sono fondamentali nella misura in cui animano reali scambi di esperienze e diventano concrete occasioni d’internazionalizzazione che, lungi dall’essere delocalizzazioni, si pongono, al contrario, come bilaterali opportunità di sviluppo».


L'intervento di Legacoop Forlì-Cesena ha fatto seguito alla partnership con il Pontificio Consiglio della Cultura avviata positivamente in occasione della seconda edizione della Settimana del Buon Vivere, svolta dal 3 al 9 ottobre e avente al centro il tema della Relazione e del Bene Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento