Mercato delle auto usate, segnali di ripresa dopo il lockdown: ecco i modelli più richiesti

Secondo l’Osservatorio di AutoScout24, il portale di annunci di auto e moto-, su base dati Aci, in Emilia-Romagna nel primo semestre del 2020, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i passaggi di proprietà di auto usate sono diminuiti del -32,6%

Il lockdown ha avuto un impatto diretto sull’andamento di molti settori, tra cui quello automotive, anche se si vedono i primi segnali di ripresa nel mercato dell’usato. Secondo l’Osservatorio di AutoScout24, il portale di annunci di auto e moto-, su base dati Aci, in Emilia-Romagna nel primo semestre del 2020, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i passaggi di proprietà di auto usate sono diminuiti del -32,6% (a livello nazionale è del -30,6%), raggiungendo 77.680 atti. In fase post lockdown arrivano però i primi segnali positivi, con il mese di giugno che ha visto crescere i passaggi di proprietà nella regione del +9,9%. Nel I semestre la regione si posiziona all’8° posto in Italia per numerosità, ma se si confrontano i dati con la popolazione residente maggiorenne l’Emilia-Romagna si classifica al 16° posto assoluto con 209,1 passaggi netti ogni 10mila abitanti.

La classifica delle province per numero di passaggi di proprietà vede in testa Bologna con 15.974 atti (-32,1%), seguita da Modena con 13.023 (-32,9%), Reggio Emilia con 11.177 (-30,6%), Parma con 7.878 (-34,3%), Forlì-Cesena con 6.816 (-32,6%), Ravenna con 6.762 (-33%), Ferrara con 5.925 (-33,7%), Piacenza con 5.319 (-31,1%) e Rimini con 4.806 (-34,2%). Rispetto alla popolazione residente maggiorenne la situazione si trasforma: prima Reggio Emilia con 257,4 passaggi ogni 10mila abitanti, seguita da Modena (224,1), Piacenza (221), Parma (209,5), Forlì-Cesena (207,7), Ravenna (207), Ferrara (199,3), Bologna (188,2) e, fanalino di coda, Rimini (170,7).

Primeggia il diesel

Nell’usato il diesel continua a essere l’alimentazione preferita: secondo l’Aci, il 46,4% dei passaggi di proprietà sono relativi a vetture a gasolio e il 56% delle richieste totali ricevute da AutoScout24 riguardano questa alimentazione. Per quanto attiene le auto ibride ed elettriche si è ancora agli inizi, come attestano sia i dati Aci (solo l’1,4% dei passaggi di proprietà riguardano auto ibride ed elettriche), sia i dati di AutoScout24 (1,8% delle richieste totali). Per quanto riguarda i modelli più richiesti in regione vince in assoluto la Volkswagen Golf, ma se si prendono in considerazione solo le vetture “più ecologiche” troviamo tra le ibride la Toyota Yaris e tra le elettriche la BMW i3.

Cosa accade sul fronte dei prezzi

Il prezzo medio di vendita si attesta, in generale, a € 14.900, un dato leggermente superiore alla media nazionale (14.400 euro). Per acquistare una vettura, tra le province “più care” troviamo ai primi posti Bologna, con un prezzo medio di 15.970 euro e Parma con 15.760 euro. Seguono Rimini (15.170 euro), Piacenza (15.090 euro), Reggio Emilia (14.920 euro), Forlì-Cesena (14.380 euro), Modena (13.860 euro), Ravenna (12.630 euro) e la “più economica” Ferrara con 12.290 euro. I prezzi salgono se si considerano le vetture usate elettriche (24.960 euro) o ibride (28.460 euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'età media delle vetture proposte

“Dopo le incertezze dovute al lockdown, i dati emersi dall'ultimo Osservatorio di AutoScout24 confermano come in tema di mobilità l’auto privata resti il mezzo più usato dagli italiani per i propri spostamenti - afferma Sergio Lanfranchi, Centro Studi AutoScout24 -. Il diesel rimane l’alimentazione preferita per chi sceglie un’auto usata. La crescita di elettrico e ibrido, spinta dagli incentivi, riguarda principalmente il mercato del nuovo, e solo nel futuro prossimo sarà tangibile anche nel mercato dell'usato. Resta importante promuovere il rinnovo del parco circolante con vetture più recenti, e anche su questo fronte l'usato può avere un ruolo fondamentale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento