menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una manifestazione della Fiom

Una manifestazione della Fiom

Metalinfissi, Fiom: "Dipendenti licenziati e stipendi non pagati"

Un'altra brutta storia per la nostra città. "L'azienda Metalinfissi, attiva nel campo degli infissi, ha chiuso il 31 dicembre scorso, licenziando in tronco tutti i 7 dipendenti"

Un’altra brutta storia per la nostra città. “L’azienda Metalinfissi, attiva nel campo degli infissi, ha chiuso il 31 dicembre scorso, licenziando in tronco tutti i 7 dipendenti che erano rimasti, dopo anni in cui l’occupazione si era significativamente ridotta e lasciandoli non solo senza un lavoro, ma anche senza le retribuzioni di novembre e dicembre 2012, e senza alcuna possibilità di ricevere il Tfr se non agendo legalmente”. A darne comunicazione La Fiom-Cgil di Forlì, in una nota

“Ad ottobre scorso la Metalinfissi aveva comunicato la propria intenzione di andare verso la chiusura” e la FIOM CGIL, anche insieme alle altre organizzazioni sindacali, ha subito chiesto, applicando i contenuti del Patto per attraversare la crisi (firmato in Emilia Romagna da tutte le Associazioni di Impresa), di utilizzare tutti gli ammortizzatori sociali previsti (Cassa Integrazione Ordinaria e poi Cassa Integrazione Straordinaria in deroga) fintantoché disponibili, al fine di evitare i licenziamenti. “L’azienda, in barba agli accordi esistenti e allo spirito del Patto per attraversare la crisi, ha invece provveduto a licenziare tutti i lavoratori al 31 dicembre”, afferma il sindacato. La FIOM CGIL insieme ai lavoratori ha impugnato tutti i licenziamenti e non lascerà nulla di intentato per recuperare i crediti dei lavoratori e perché ognuno si assuma le proprie responsabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento