Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

Mettere in rete i servizi più utili per la casa: nasce una nuova "piazza virtuale"

L'inaugurazione è avvenuto alla presenza del sindaco Davide Drei e del direttore di Confcooperative Forlì-Cesena Mirco Coriaci

Una piazza “virtuale”, che si occupa di mettere in rete i servizi più utili per la casa, per i condomini e la vita quotidiana. E' nato "CasaTuaWeb", un progetto sperimentale di CasaTua sostenuto da Confcooperative Forlì Cesena e che trova spazio negli ambienti di Coop House. L'inaugurazione è avvenuto alla presenza del sindaco Davide Drei e del direttore di Confcooperative Forlì-Cesena Mirco Coriaci. "Dal confronto quotidiano con i clienti – ha spiegato Daniela Pasini, presidente di CasaTua - abbiamo raccolto molti stimoli. In questo caso, pensando alle persone e alla difficoltà di seguire gli adempimenti burocratici, come la dichiarazione dei redditi, la compilazione delle richieste Isee, CasaTua ha deciso di aprire le porte a tutti rendendo accessibile un servizio Caf: qui si potrà avere assistenza per la dichiarazione dei redditi, la presentazione dei modelli 730 e Unico, ricevere le informazioni necessarie per i pagamenti dell’Imu". 

La cooperativa forlivese ha deciso di promuovere un altro servizio, quello di intermediazione immobiliare. "La diffidenza di affittare il proprio immobile, o dover gestirlo a distanza, con tutti gli adempimenti che questa modalità comporta – aggiunge Pasini - è un deterrente  molto forte e al di là della crisi dell’edilizia, sono tanti gli immobili sfitti o in vendita sul nostro territorio che attendono nuovi inquilini. Il nostro servizio offre le garanzie necessarie per poter poter gestire serenamente tutto questo, con la certezza di un professionista pronto a rispondere ad ogni domanda ed esigenza". "Quella di Coop House è stata una scommessa vinta - dichiara Coriaci -. Il fatto di mettere in rete tante realtà cooperative e non, attorno al tema della casa ha permesso di affrontare le nuove sfide in modo virtuoso, per dare risposte efficaci ai bisogni delle persone. Oggi il concetto che emerge, parlando di questa realtà, è quello di fiducia, nelle relazioni e nei servizi.”

"La creazione di una casa delle cooperative permette di diffondere un modello, quello cooperativo, che è particolarmente attento ai bisogni primari dei cittadini - sottolinea Drei -. Devo fare i complimenti alle attività presenti per la capacità di leggere le necessità latenti dei cittadini. E’ un’esperienza innovativa, che tende a facilitare l’accesso a un certo tipo di servizi, in particolare alle persone più deboli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mettere in rete i servizi più utili per la casa: nasce una nuova "piazza virtuale"
ForlìToday è in caricamento