menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Arma dei Carabinieri sposa Ferretti: ecco la prima motovedetta con motore ibrido

Sono in assoluto le prime motovedette di grandi dimensioni in Europa a utilizzare l’innovativa tecnologia di propulsione ibrida Transfluid

Porta la firma di Ferretti Security Division la prima motovedetta Fsd N800 all’Arma dei Carabinieri. La presentazione si è svolta giovedì mattina in occasione dell’apertura del Salone Nautico di Genova. La prima delle sedici motovedette d’altura Fsd N800 è stata consegnata all’Arma dei Carabinieri alla presenza del Generale CA Claudio Vincelli, comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” e dell’avvocato Alberto Galassi, amministratore delegato di Ferretti Group insieme a Giuliano Felten, direttore di Ferretti Security Division.

"E' una splendida giornata per Ferretti Security Division - esordisce Galassi -. Voglio ringraziare sentitamente l’Arma dei Carabinieri per aver scelto di dotarsi di mezzi che integrano la migliore tecnologia del mercato, nel pieno rispetto dell’ambiente. Le motovedette Fsd garantiscono una straordinaria efficienza di qualunque profilo per missioni di sicurezza e pattugliamento. Ancora una volta viene riconosciuta l’eccellenza dei prodotti progettati, disegnati e costruiti completamente in Italia. La nuova unità Fsd N800 è una formidabile sintesi di competenze e capacità progettuale, sapienza costruttiva e avanguardia tecnologica".

Le sedici motovedette d’altura Fsd N800 sono state oggetto della gara d’appalto vinta da Ferretti Security Division, la business unit di Ferretti Group dedicata al settore Sicurezza – e finalizzata al rinnovo della flotta navale in dotazione a sedici siti navali dell’Arma dei Carabinieri. Le nuove unità Fsd N800 hanno una lunghezza 16.75 metri e larghezza 4,43, con un pescaggio di 1,57 metri e sono state costruite con uno scafo in materiale composito, da fibra di vetro-carbonio. Inoltre, le nuove unità dell’Arma dei Carabinieri possono essere propulse da un motore ibrido Transfluid diesel/elettrico di nuova concezione che integrato dagli ingegneri Ferretti ai sistemi di bordo, consente una navigazione a “zero emissioni”.

Il connubio tra innovazione tecnologica e capacità progettuale assicura una sensibile diminuzione dei consumi e degli impatti ambientali a tutela dell’ecosistema marino e, al contempo, uno straordinario livello di performance in termini di velocità e manovrabilità. Le nuove Fsd N800, che saranno impiegate nelle missioni di pattugliamento finalizzate alla sorveglianza e alla salvaguardia delle aree marine italiane, sono in assoluto le prime motovedette di grandi dimensioni in Europa a utilizzare l’innovativa tecnologia di propulsione ibrida Transfluid, che ne permette la piena operatività anche in aree protette dalle più stringenti normative di tutela ambientale. 

motovedetta-ferretti-carabinieri-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento