menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'unione fa la card: biglietto unico per i siti turistici della Romagna

Sono circa 40 i siti turistici a cui si potrà accedere gratuitamente o con sconti, attraverso la Romagna Visit Card, la prima card turistica della Romagna

Sono circa 40 i siti turistici a cui si potrà accedere gratuitamente o con sconti, attraverso la Romagna Visit Card, la prima card turistica della Romagna. Per lo più si tratta di tesori culturali ed artistici, ma accanto a questi trovano spazio anche musei naturali e Centri visita come la Casa delle Farfalle. Non solo: convenzioni anche per l’intrattenimento, con sconti per i Parchi di Mirabilandia ed Indiana Park. Costerà solo 10 euro e potrà essere acquistata presso vari uffici turistici dei due territori provinciali di Ravenna e Forlì-Cesena.

Il pacchetto permette di entrare gratuitamente in una trentina tra musei, palazzi storici, Pinacoteche e Basiliche del ravennate e del forlivese; mentre sono una decina i siti turistici che riserveranno il titolo d’ingresso ridotto ai titolari della card. La validità della card è di un intero anno. Grazie all’iniziativa delle Province di Forlì-Cesena e Ravenna (nell’ambito del POR FESR 2007-2013 Emilia Romagna – Asse 4) e delle rispettive Camere di Commercio nell’ambito del piano di marketing territoriale congiunto, insieme alla Direzione Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, è stato possibile dare vita ad un’offerta turistica integrata che non ha precedenti nella nostra regione e che ha l’obiettivo di diventare uno strumento simile a quelli diffusi nelle più importanti capitali mondiali, con la particolarità di avere un prezzo contenuto ed una validità di tempo più ampia.

La Card, che nasce dall’esperienza biennale della Card turistica della provincia di Ravenna, è stata studiata, a seguito di precedente gara, dai consulenti di Econstat (Bologna) ed Integra Solutions (Forlì), specializzati rispettivamente nella promozione turistica e nel marketing territoriale.

Commenta l’Assessore della Provincia di Forlì-Cesena alle Politiche turistiche e Culturali Iglis Bellavista: “Con l’adesione e il contributo fattivo della Provincia di Forlì-Cesena al progetto sperimentato precedentemente dalla Provincia di Ravenna, prende vita la Romagna Visit Card, un'ampia iniziativa promozionale in grado di valorizzare, attraverso una speciale carta di accesso, i più importanti servizi turistici integrandoli in maniera innovativa con il patrimonio culturale delle due Province di Romagna. L’adesione convinta di ben venti Comuni del territorio forlivese e cesenate ha dato ancor più energia al coordinamento provinciale garantendo una piena partecipazione e inclusione di luoghi significativi del nostro territorio: saranno infatti  promossi in un unico contesto i musei del S. Domenico, la biblioteca malatestiana, Casa Pascoli, la Fondazione Balestra, Casa Artusi, i numerosi musei archeologici e tante altre perle di cultura di particolare pregio. La mappa di tutti gli itinerari e le opportunità proposte saranno diffuse tramite ogni mezzo di comunicazione, per consentire ai visitatori di fruirne al meglio. Siamo convinti che questo progetto riuscirà a proporre la Romagna come destinazione di un turismo culturale di qualità, capace di produrre al contempo presenze e sviluppare interessanti potenzialità economiche per tutta la comunità”.

Spiega l’Assessore della Provincia di Ravenna alla Pianificazione territoriale e Ambiente Mara Roncuzzi: “Siamo molto soddisfatti perché con la Romagna Visit Card compiamo un ulteriore passo avanti nella costruzione di un’offerta e di una immagine forte e unitaria della Romagna, e soprattutto perché grazie a questo possiamo offrire ai nostri turisti un’opportunità senza precedenti di poter fruire in modo fortemente agevolato di un patrimonio culturale e ambientale davvero straordinario”.

Insieme alla card, i titolari riceveranno anche l’elenco dei siti turistici aderenti al circuito, nei quali ci si potrà recare fino al 6 gennaio 2013, data di scadenza della card, approfittando quindi della promozione per visitare la nostra zona più di una volta. Solo per 6 siti della rete romagnola, l’ingresso dovrà essere effettuato entro una settimana dall’attivazione della card, cominciando così da subito il viaggio alla scoperta delle ricchezze della Romagna.

Ecco l'elenco

Antiquarium Comunale - Cesenatico
Basilica S. Apollinare in Classe - Ravenna
Casa Natale Benito Mussolini - Predappio
Cripta Rasponi e Giardini Pensili - Ravenna
Complesso di S. Nicolò
Mostra “TAMO - Tutta l’Avventura del Mosaico” - Ravenna
Domus dei tappeti di pietra - Ravenna
Galleria d’arte moderna e contemporanea - Fondazione “Tito Balestra” - Longiano
Il Cardello - Casola Valsenio
Mausoleo di Teodorico - Ravenna
Musei di San Domenico
“Wildt. L’anima e le forme da Michelangelo a Klimt” - Forlì (ingresso ridotto)
Museo Archeologico Sarsinate - Sarsina
Museo Carlo Zauli - Faenza
Museo Casa Pascoli - San Mauro Pascoli
Museo Civico di Scienze Naturali - Cesena
Museo Civico “Don Giovanni Verità” - Modigliana
Museo Civico G. Ugonia - Brisighella
MAR - Museo d’Arte della città di Ravenna - Ravenna (ingresso ridotto)
Museo della Marineria - Cesenatico
Museo Francesco Baracca - Lugo
MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche - Faenza
Museo Nazionale - Ravenna
Palazzo Milzetti - Faenza
Pinacoteca Silvestro Lega - Modigliana
Rocca di Brisighella - Brisighella
Rocca di Teodorano - Meldola
Villa Romana - Russi

Validità 7 giorni
Casa delle Farfalle & Co. - Milano Marittima
Centro visite Saline di Cervia - Cervia
Idro Ecomuseo delle Acque di Ridracoli - Bagno di Romagna
Il Planetario di Ravenna - Ravenna
Museo NatuRa - Sant’Alberto
Rocca di Riolo Terme - Riolo Terme



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento