Nautica e yacht di lusso, Cantiere del Pardo acquisisce prestigioso brand olandese

La produzione di tutti i modelli VanDutch avrà luogo nella storica sede del Cantiere del Pardo, andando così ad incrementare l'attività del cantiere mercuriale

Il Cantiere del Pardo annuncia l’acquisizione del brand olandese VanDutch. Per il cantiere forlivese si tratta del quarto marchio acquisito. "Questa prestigiosa acquisizione è un conseguimento di assoluto prestigio per entrambi i brand, che insieme realizzano una leadership unica nel mercato delle imbarcazioni di lusso, all’insegna dei tratti distintivi di lifestyle, design, qualità e performance, portando il concetto di yacht experience a un livello superiore", dichiara Fabio Planamente, ceo del Cantiere del Pardo.

“Con questa acquisizione il Cantiere del Pardo affianca VanDutch a Pardo Yachts e diventa così leader assoluto nel mondo dei luxury yacht, imbarcazioni che non conoscono compromessi in termini di eleganza e prestazioni - aggiunge Luigi Servidati, presidente del Cantiere del Pardo - la forza del brand olandese verrà ulteriormente esaltata dal know how, dall’esperienza e dall’alta qualità Made in Italy, punti di forza del nostro Cantiere".

La produzione di tutti i modelli VanDutch avrà luogo nella storica sede del Cantiere del Pardo, andando così ad incrementare l'attività del cantiere mercuriale. L'acquisizione potrebbe contribuire con altri 20-30 milioni di fatturato con sinergie importanti negli Usa. Nel 2021 è previsto il lancio di tre nuovi modelli.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento