rotate-mobile
Economia Centro Storico / Piazza XX Settembre

Alla Notte Verde il mercato a km 0: vendita e degustazione delle eccellenze enogastronomiche locali

Non è un caso - commenta Filippo Tramonti, Presidente Coldiretti Forlì-Cesena - che in Italia quindici milioni di cittadini nel 2013 abbiano fatto la spesa dal contadino nelle fattorie o nei mercati degli agricoltori con un aumento del 25 per cento rispetto all'anno precedente"

Il benessere collettivo del proprio territorio, in due parole il ‘buon vivere’. Questo il tema cui si ispira la Notte Verde 2014, l’evento promosso al fine di stimolare le “intelligenze ecologiche” dei cittadini. Al centro dell’evento che tra venerdì e sabato tinge di ‘verde’ il cuore di Forlì - la promozione di uno stile di vita sano indispensabile per migliorare la qualità della vita di ognuno di noi. Tutti i partecipanti potranno sperimentare una città sostenibile, toccare con mano come può svilupparsi il sistema imprenditoriale che opera secondo i valori della qualità, dell’innovazione, dell’eco-efficienza e dell’ambiente.

Quegli stessi valori dai quali muove il progetto Campagna Amica promosso da Coldiretti a partire dal 2008, progetto che coinvolge e tutela gli interessi di cittadini, consumatori, produttori agricoli intorno ai temi dell’ambiente e del territorio, della qualità dei consumi e degli stili di vita sostenibili. I produttori di Campagna Amica – coloro che investono e innovano nella loro impresa utilizzando pratiche agronomiche compatibili con la tutela dell’ambiente e della biodiversità garantendo al consumatore finale qualità a prezzi equi, daranno vita domani, in piazza XX Settembre, dalle 15 alle 24, ad un grande mercato a km zero. Saranno oltre 20, tra aziende agricole e agriturismi, le realtà produttive del territorio protagoniste del grande mercato del ‘buon vivere e del buon mangiare’ alle quali si affiancherà anche la Tavola dei Pescatori della Coop. Armatori di Cesenatico. In degustazione e vendita tipicità ed eccellenze dell’enogastronomia locale, ortofrutta, vini, olio, confetture, formaggi e yogurt biologici, miele, salumi, pane, oltre ovviamente al pescato fresco degli Armatori di Cesenatico.

In degustazione anche porchetta di cinghiale e i tipici arrosticini e bartolacci. In questi anni, grazie anche all’attività di sensibilizzazione attuata dalla Fondazione Campagna Amica, è cambiata e non poco la ‘coscienza d’acquisto’ dei consumatori, sempre più attenti a quello che comprano e portano in tavola. “Non è un caso – commenta Filippo Tramonti, Presidente Coldiretti Forlì-Cesena - che in Italia quindici milioni di cittadini nel 2013 abbiano fatto la spesa dal contadino nelle fattorie o nei mercati degli agricoltori con un aumento del 25 per cento rispetto all’anno precedente. Sono oltre novemila le  fattorie, botteghe e mercati che aderiscono alla rete promossa dalla Fondazione Campagna Amica della Coldiretti dove si trovano prodotti locali del territorio, messi in vendita direttamente dall’agricoltore nel rispetto di precise regole comportamentali e di un codice etico ambientale, sotto la verifica di un sistema di controllo di un ente terzo. “I mercati degli agricoltori – conclude Tramonti - promuovono la conoscenza della stagionalità dei prodotti, ma anche la filosofia del km zero, con i cibi in vendita che non devono percorrere lunghe distanze, riducendo le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina e gasolio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Notte Verde il mercato a km 0: vendita e degustazione delle eccellenze enogastronomiche locali

ForlìToday è in caricamento