rotate-mobile
Economia

Occhi puntati sull'aeroporto: "Prima di Natale gli aerei potrebbero tornare a volare"

E' alta l'attenzione dell'ormai ex sindaco Roberto Balzani e di Cgil, Cisl e Uil sul destino dell'aeroporto e sul percorso che si è aperto dopo la manifestazione di interesse che ha permesso l'esito positivo del bando di privatizzazione scaduto all'inizio di maggio

E' alta l'attenzione dell'ormai ex sindaco Roberto Balzani e di Cgil, Cisl e Uil sul destino dell'aeroporto e sul percorso che si è aperto dopo la manifestazione di interesse che ha permesso l'esito positivo del bando di privatizzazione scaduto all'inizio di maggio. Sulla sua pagina Facebook afferma: “Bene ha fatto Davide (Drei ndr) a dar subito un segnale di attenzione verso il percorso di assegnazione della concessione totale del "Ridolfi". Nonostante i lavori di verifica della proposta procedano a livello di Enac, infatti, occorre dire con chiarezza che, entro giugno, anche le opere di infrastrutturazione fondamentali a servizio dell'aeroporto (tangenziale) saranno completate, secondo quanto auspicato dagli stessi piani regionali”.

“Enav, per altro verso, ha confermato la conservazione delle tecnologie esistenti (di elevate qualità) e dunque i presupposti non mancano. Secondo la mia opinione,  - continua Balzani - non sarebbe male sincronizzare ora i punti di vista, soprattutto con la Regione, in modo che la lettura di ciò che avviene, almeno dalla "periferia", risulti chiara, pubblica e unitaria. Lo dico per evitare il proliferare di preoccupazioni e ballons d'essai, assolutamente tipici delle "questioni aeroportuali", dove realtà e rappresentazioni troppo spesso si confondono”.

I sindacati confederali entrano nel merito della situazione, ricordando le tempistiche e chiedendo ancora una volta la partecipazione degli imprenditori locali: a metà giugno Enac darà la propria risposta in merito alla manifestazione di interesse, poi passerà un mese per la costituzione della società che si accollerà le gestione dello scalo forlivese e 3 mesi per la redazione del piano industriale. “Prima di Natale potremmo vedere gli aerei tornare a volare  - sottolinea il segretario della Uil, Luigi Foschi – mi auguro che non ci siano fattori esterni che disturbino ancora una volta questa fase importante, a favore di qualche altro aeroporto”. Anche Paride Amandi e Vanis Treossi, segretari di Cgil e Cisl, sono sulla stessa linea: “Chiediamo che tutti accompagnino e sostengano questo progetto, perchè quello raggiunto è solo un primo e importante risultato, per il quale nessuno ha l'esclusiva. Noi siamo pronti a confrontarci sul piano industriale, che chiediamo rispetti il diritto di precedenza dei lavoratori già occupati nel sedime aeroportuale”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhi puntati sull'aeroporto: "Prima di Natale gli aerei potrebbero tornare a volare"

ForlìToday è in caricamento