Bilancio sano per l'Ordine dei Dottori Commercialisti: avanzo di oltre 380mila euro

Al 31 marzo gli iscritti al nostro ordine erano complessivamente 659, di cui 15 all’Elenco Speciale

Presentata attraverso una videoconferenza la quinta edizione del bilancio sociale dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Forlì-Cesena relativo al periodo gennaio 2019 - marzo 2020. "Sono convinto - riferisce il presidente Aride Missiroli - che, pur in assenza di previsioni normative esplicite, anche per gli Enti pubblici non economici (come gli Ordini professionali) debba valere il principio di accountability, ossia di dover rendicontare l’attività svolta, sia in termini quantitativi ma anche e soprattutto in termini qualitativi, nei confronti di tutti i portatori di interesse, interni ed esterni".

"Può apparire paradossale ma, In presenza di un bilancio sano e con un avanzo di amministrazione che sfiora i 384mila euro (con avanzi annuali minimi rispetto al volume di attività), la valenza informativa del Bilancio Sociale assume dimensioni persino più rilevanti rispetto ai dati economico-finanziari contenuti nel rendiconto 2019". Al 31 marzo gli iscritti al nostro ordine erano complessivamente 659, di cui 15 all’Elenco Speciale. Dal 2018 ad oggi la percentuale degli iscritti per genere è rimasta pressochè invariata (il 55% degli iscritti è di sesso maschile ed il 45% è di sesso femminile).

"L’elevata percentuale di donne iscritte al nostro ordine trova riscontro con il dato registrato a livello nazionale - spiega Missiroli -. Infatti, come rilevato dall’ultimo rapporto 2019 sull’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, l'Emilia Romagna è la regione con la più alta percentuale di donne iscritte (pari al 41%) seguita da Umbria e Piemonte (39,60%), Sardegna (38,60%) e Liguria (36,8%)". Per quel che riguarda l’anzianità di iscrizione, al 31 marzo l'Ordine di Forlì-Cesena conta fra i suoi professionisti 19 iscrizioni che risalgono a meno di 24 mesi, 10 che superano il mezzo secolo ed il maggior numero di professionisti sono compresi nella fasce di iscrizione da 16 a 20 anni e da 26 a 30 (entrambe con numerosità pari a 116 professionisti).

Sono ben 235 gli eventi formativi organizzati, 27 in più rispetto allo scorso anno, ed il 54% delle ore complessive dei corsi sono state offerte gratuitamente agli iscritti. In aggiunta, ci sono i corsi di specializzazione tenuti dalla Scuola di Alta formazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili dell’Emilia Romagna che nel 2019 ha attivato proprio nella nostra zona di Forlì il Corso "Crisi d'impresa" registrando un totale iscritti pari a 48 professionisti di cui 31 appartenenti all'Ordine territorialmente competente.

Il focus all’interno del Bilancio Sociale è stato dedicato al sistema Welfare della Cassa Dottori Commercialisti, associazione di diritto privato che assicura le funzioni di previdenza e assistenza a favore dei Commercialisti e dei loro familiari. Le aree di intervento delle prestazioni assistenziali sono sei: tutela della maternità; interventi economici; tutela della famiglia; supporto agli studi; tutela sanitaria; e supporto all’attività professionale. Nel 2019 otto iscritti hanno beneficiato dell’indennità di maternità/contributo a sostegno della maternità; quattro hanno ricevuto contributi per supporto agli studi (Borse di studio/ contributi per orfani); ed un iscritto ha ricevuto contributi per la tutela della famiglia (in particolare sostegno dei portatori di handicap).

Emergenza covid

Missiroli evidenzia come "la nostra Cassa ha ricoperto un ruolo fondamentale in quanto, durante il periodo di emergenza sanitaria che ha caratterizzato la nostra economia, ha erogato a tutti gli aventi diritto l’ormai noto “Bonus” di 600 euro così come introdotto dall’articolo 44 del decreto legge 18/2020. La Cassa Nazionale Dottori Commercialisti ha infatti ricevuto ben 28.600 domande per richiesta di l’indennità, di cui il 91% circa sono state accettate con conseguente liquidazione del contributo.  Le domande scartate invece sono pari al 9% circa. In sostanza la Cassa Dottori Commercialisti ha erogato il contributo pari 38,10% sul totale degli iscritti. Sono state 153 le domande presentate dagli iscritti appartenenti all’Odcec di Forlì-Cesena. Alla Cassa Ragionieri sono invece pervenute, a livello nazionale, 10.280 domande di cui il 95% accettate, il 4% respinte e la parte restante in fase di istruttoria. La Cassa Ragionieri ha liquidato l’indennità al 33,90% del totale degli iscritti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento