rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Economia Bertinoro

Ospiti internazionali a Bertinoro nel suo caveux del Sangiovese

Lo scrigno che racchiude i tesori enologici della Romagna ha aperto straordinariamente la sue porte a un gruppo di degustatori esperti domenica scorsa

Lo scrigno che racchiude i tesori enologici della Romagna ha aperto straordinariamente la sue porte a un gruppo di degustatori esperti domenica scorsa. L'occasione si è presentata durante Vini ad Arte, manifestazione con sede a Faenza che richiama grande pubblico e molti esperti per assaggiare in anteprima il Romagna Sangiovese Riserva, la cui commercializzazione inizierà fra pochi mesi. Un ristretto numero di giornalisti e professionisti del vino è stato invitato a Bertinoro a visitare la Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna per una degustazione straordinaria, comprendendo così come evolve il Sangiovese e che potenzialità può ancora esprimere a distanza di anni.

Proprio questo è lo scopo della Riserva Storica, luogo deputato alla conservazione dei migliori vini da invecchiamento, che viene aperto solo in occasioni speciali, come speciali sono le bottiglie che contiene. "Bertinoro, paese simbolo dell'ospitalità in Romagna e Città del Vino, accoglie tutte le bottiglie di eccellenza del territorio e se ne fa custode - afferma Mirko Capuano, assessore alla Cultura del Comune di Bertinoro -. La Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna vuole conservare la storia del Sangiovese e trasmetterla a chi può raccontarla nel migliore dei modi, per questo apriamo le porte a giornalisti da tutto il mondo, una volta o due all'anno."

Domenica a Bertinoro c'erano oltre 20 giornalisti da Olanda, Regno Unito, Svezia, Danimarca, Polonia, senza dimenticare esperti e blogger italiani. La degustazione, guidata da Giorgio Melandri con un ospite d’eccellenza come Gianni Fabrizio, si è sviluppata su due temi: un viaggio sensoriale alla ricerca delle caratteristiche di 4 sottozone del Romagna Sangiovese Riserva (Bertinoro, Marzeno, Brisighella e Predappio), per poi proseguire con l'evoluzione organolettica nell’invecchiamento del Sangiovese. I giornalisti di valenza nazionale ed internazionale hanno scoperto una realtà dal valore inaspettato che ha espresso grande qualità anche in vini con più di vent’anni di invecchiamento.

I produttori di Bertinoro hanno partecipato alla manifestazione mettendo a disposizione vini di indubbio valore qualitativo e grande espressione territoriale, di seguito: Petra Honorii Sangiovese Riserva 2004 di Tenuta La Viola, Sangiovese Riserva 2004 della Cantina Bissoni, Ombroso 1998 Sangiovese Riserva della cantina Giovanna Madonia. Il prossimo appuntamento alla Riserva Storica di Bertinoro è invece aperto al grande pubblico: a giugno si terrà l'annuale cerimonia di immissione delle bottiglie, uno spettacolo ricco di elementi simbolici a cui sono invitati produttori e appassionati di vino, ma anche famiglie che desiderano trascorrere una giornata all'aperto affacciati allo splendido Balcone di Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospiti internazionali a Bertinoro nel suo caveux del Sangiovese

ForlìToday è in caricamento