menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Foreste Casentinesi: "Paghiamo tutti i nostri debiti in tempo"

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare, su molte delle maggiori testate nazionali di stampa e televisione, dei gravi ritardi nelle liquidazioni da parte della Pubblica Amministrazione

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare, su molte delle maggiori testate nazionali di stampa e televisione, dei gravi ritardi nelle liquidazioni da parte della Pubblica Amministrazione. In tale situazione, “spesso causa di attacchi generici e indiscriminati, oggi molto di moda, verso il malfunzionamento del settore pubblico, l’ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna ha deciso di rendere pubblici alcuni dati sui tempi di liquidazione dei propri debiti nel biennio di attività appena trascorso”.

Per cifre annualmente superiori al milione di euro, il periodo dalla data di arrivo delle singole fatture a quella di emissione dei mandati di pagamento è stato già al di sotto del mese di tempo appena introdotto dalla nuova normativa: meno di 30 nel 2011 e addirittura vicino ai 20 nel 2012, nonostante l’Ente abbia dovuto rispettare tutta una serie di norme che tendono ad allungare notevolmente i tempi (verifiche DURC, acquisizione CIG, verifica Equitalia, tracciabilità dei pagamenti). “Un trend in continuo miglioramento, - ha dichiarato Giorgio Boscagli, Direttore dell’area protetta - e sicuramente positivo, soprattutto se rapportato al problematico panorama nazionale. L’impegno dell’Ente Parco è di continuare sulla strada della regolarità nelle tempistiche dei pagamenti, sia per correttezza nei confronti dei creditori che per trasparenza di fronte ai cittadini. Lavorare in maniera efficiente per la tutela dell’ambiente vuole anche dire rispettare contratti e scadenze: un ente pubblico deve innanzitutto dare il buon esempio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento