rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Sindacati

Piazza Saffi nucleo dello sciopero generale di Cgil e Uil contro la Legge di Bilancio

"La Legge di Bilancio per l’anno 2023 ci impone di tornare a manifestare per la difesa dei diritti", così i sindacati

Sarà Piazza Saffi il nucleo dello sciopero generale proclamato da Cgil e Uil contro la legge di bilancio. Dai sindacati un appello ad aderire alla manifestazione "per dire "no" ad una Legge di Bilancio così iniqua, come quella presentata da questo Governo, che non solo non dà risposte alle richieste del sindacato ma che peggiora le condizioni nel lavoro e nella società". L'appuntamento è alle 10.30 contro una manovra "che penalizza i pensionati ed i lavoratori, diffondendo e normalizzando il lavoro povero e precario, in particolare sottolineiamo la contrarietà alla reintroduzione dei voucher, le inique misure fiscali che penalizzano i redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, l’assenza di risposta alla richiesta di riforma della Legge Fornero sulle Pensioni che progressivamente prosegue nel suo percorso a ritardare l’ingresso alla pensione e un taglio alle rivalutazioni; la mancanza di investimenti per sanità, istruzione e servizi pubblici, la mancanza di politiche industriali e di un piano energetico, e in ultimo un piano straordinario per l’occupazione". "La linea dettata da questo Governo con questa Legge rischia di peggiorare ulteriormente la vita delle persone che faticano a sostenere le spese, tra inflazione e costi delle bollette - proseguono i sindacalisti -. Da anni, Cgil e Uil chiedono risposte. La Legge di Bilancio per l’anno 2023 ci impone di tornare a manifestare per la difesa dei diritti".

In occasione dello sciopero generale, l'Ausl Romagna informa che "saranno assicurati i servizi pubblici essenziali attraverso l’erogazione delle prestazioni indispensabili non dilazionabili nel rispetto della vigente normativa". Anche Hera informa "che potrebbero verificarsi disagi nello svolgimento di alcuni servizi, anche presso il call center e gli sportelli commerciali. L'azienda ricorda che saranno garantite le prestazioni minime, assicurate per legge, e che al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività. Oltre ai servizi di pronto intervento, attivi tutti i giorni 24 ore su 24, il gruppo Hera ricorda che, per le principali pratiche commerciali, per i clienti saranno disponibili lo sportello Hera OnLine, all’indirizzo www.servizionline.gruppohera.it, il servizio telefonico di consulenza commerciale ai numeri verdi 800.999.500 (clienti famiglie) e 800.999.700 (clienti business), con chiamata gratuita sia da telefono fisso sia da cellulare, e l’app My Hera"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Saffi nucleo dello sciopero generale di Cgil e Uil contro la Legge di Bilancio

ForlìToday è in caricamento