Poste Italiane salva i piccoli uffici: "Portalettere garantiti e wifi gratis nei locali"

Lo annuncia il sindaco di Civitella, Claudio Milandri, che lunedì mattina insieme ai primi cittadini dei piccoli comuni ha partecipato a Roma all'evento di Poste Italiane

"Poste Italiane conferma l'apertura degli uffici postali nei piccoli centri periferici". Lo annuncia il sindaco di Civitella, Claudio Milandri, che lunedì mattina insieme ai primi cittadini dei piccoli comuni ha partecipato a Roma all'evento di Poste Italiane. "A seguito della battaglia fatta gli scorsi anni contro la chiusura del nostro ufficio postale di Voltre e di tanti altri localizzati nelle piccole frazioni è stato annunciato che mai più verranno intraprese azioni simili nei comuni con meno di 5mila abitanti e l'impegno ad implementare l'offerta con altri servizi aggiuntivi".

"L'azienda infatti si impegna ad istituire un ufficio nella sede centrale a supporto dei piccoli Comuni con un numero verde per richiedere informazioni, a installare nuovi sportelli Atm e garantire portalettere a domicilio, ad installare il wifi-gratuito in tutti i 5700 uffici postali, anche in quelli delle piccole frazioni attualmente non coperti; ad abbattere le barriere architettoniche nell'80% degli uffici postali, a fare investimenti per aumentare la sicurezza sia all'interno che all'esterno dei presidi e ad introdurre un servizio di tesoreria per i piccoli comuni in collaborazione con la Cassa Depositi e Prestiti", spiega Milandri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sicuramente si tratta di una notizia positiva che fa prendere una boccata d'aria ai piccoli comuni come il nostro che già da tempo devono far fronte allo spopolamento delle campagne e all'abbandono dei piccoli centri periferici - prosegue il sindaco di Civitella -. Siamo contenti che Poste, nonostante le energie e risorse spese in passato per far fronte al piano di razionalizzazione degli uffici, ci abbia ascoltati e abbia corretto la propria politica aziendale in nostro favore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento