menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Obiettivi raggiunti: dall'azienda un premio in busta paga di oltre 1900 euro

Spiega il segretario Fiom-Cgil, Giovanni Cotugno: "La contrattazione sindacale paga, anche durante i periodi d'emergenza"

Premio in busta paga di oltre 1900 euro per i dipendenti di "Hera Servizi Energia". "Una bella boccata d'ossigeno per quelle lavoratrici e quei lavoratori, soprattutto dopo un periodo così difficile e faticoso come quello della crisi epidemiologica di questo inverno", commenta il segretario della Fiom Cgil, Giovanni Cotugno. In questi giorni, "dopo mesi molto complicati trascorsi a gestire la crisi epidemiologica nelle aziende metalmeccaniche del territorio, attraverso il controllo del rispetto delle normative e la stipula di numerosissimi protocolli aziendali di prevenzione al contagio Covid-19, il sindacato "è impegnato nel garantire in tutte le realtà industriali forlivesi l'erogazione di quanto previsto sia dal Contratto Collettivo Nazionale (aumento dei minimi salariali, welfare contrattuale), sia dai contratti integrativi aziendali".

"Questo è quanto accaduto negli scorsi giorni in Hera Servizi Energia, durante il consueto incontro con la Direzione Aziendale - rende noto Cotugno -. Hera Servizi Energia è un'azienda metalmeccanica forlivese di circa 35 dipendenti, che fa parte del gruppo Hera. Si occupa prevalentemente della gestione e della manutenzione degli impianti energetici e termici, e di efficientamento energetico anche per la pubblica amministrazione. Il contratto nazionale applicato è quello dell’industria metalmeccanica, un’eccezione all’interno di Hera, gruppo che occupa circa 9.000 dipendenti. Nel 2019 la Fiom-Cgil e le Rsu aziendali, dopo una lunga contrattazione, avevano siglato con la Direzione Aziendale un accordo che prevedeva un "premio di risultato" di almeno 1900 euro, basato sul raggiungimento di alcuni obiettivi specifici, che si aggiunge al pagamento di di una una tantum di 250 euro, sempre relativa al 2019 e pagata precedentemente".

"Essendo stati conseguiti tutti i target previsti, i dipendenti di Hera Servizi Energia si troveranno nella busta paga di giugno l'intero ammontare del premio, che rappresenta sicuramente una bella boccata d'ossigeno per quelle lavoratrici e quei lavoratori, soprattutto dopo un periodo così difficile e faticoso come quello della crisi epidemiologica di questo inverno - conclude il segretario della Fiom-Cgil -. Ora più che mai è fondamentale che i lavoratori si organizzino nei propri luoghi di lavoro e si iscrivano alla FIOM non solo per garantire i propri diritti e tutelare la propria salute, ma anche per permettere di avviare una proficua discussione nelle aziende sull'adeguamento dei salari e sulla redistribuzione della ricchezza prodotta".  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento