menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Problemi di telefonia mobile e collegamento internet: "Gravi disagi per gli imprenditori"

“Le aziende che lavorano nei comuni più distanti dalla via Emilia rappresentano l’unico freno allo spopolamento di questi insediamenti"

“I problemi che stanno affliggendo gli imprenditori di Rocca San Casciano, privati del collegamento a internet e alla telefonia mobile dallo scorso lunedì, per il danneggiamento di un ponte radio di un noto operatore telefonico, rendono evidente l’urgenza di impegnare gli stanziamenti previsti dal Recovery Plan per l’ammodernamento delle infrastrutture tecnologiche dei comuni periferici.” Il segretario di Confartigianato di Forlì Marco Valenti chiede maggiore attenzione alle micro e piccole imprese che continuano a operare nei comuni collinari e montani. 

“Le aziende che lavorano nei comuni più distanti dalla via Emilia rappresentano l’unico freno allo spopolamento di questi insediamenti, non solo creando lavoro, ma offrendo servizi, per permettere alle famiglie di vivere attivamente queste realtà, scongiurando il rischio che diventino mere città dormitorio. È indispensabile che chi sceglie di continuare a operare in questi comuni, possa avere le dotazioni tecnologiche indispensabili sia per rispondere alle esigenze dei clienti sia per far fronte agli adempimenti burocratici, come la fatturazione elettronica e l’invio dei corrispettivi giornalieri. Viviamo in un mondo sempre più connesso, la stessa pubblica amministrazione si orienta verso una sempre più ampia digitalizzazione dei servizi, non è possibile che chi fa impresa sia ostacolato nel far fronte a queste richieste, per assenza di connessione a internet o accesso alla telefonia mobile.” 

Una problematica sollevata diverse volte dall’Associazione forlivese, in questi anni, in occasione di altri blackout delle vie di comunicazione. Conclude Valenti: “il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) italiano deve diventare l’occasione per realizzare investimenti in infrastrutture materiali e immateriali di collegamento delle persone, delle merci e delle informazioni. Senza dimenticare di sostenere la vitalità e la capacità produttiva delle piccole imprese che rappresentano il 99 per cento del sistema produttivo del nostro Paese.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento