menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

400 bimbi della vallata del Montone incontrano il mondo dell'artigianato con "Detto, Fatto!"

Sottolinea Mauro Turchi, presidente di Cna Colline forlivesi: "I ragazzi si avvicinano a questa esperienza sempre con grande entusiasmo, curiosità e attenzione"

Sono 400 i bambini della scuola primaria che, attraverso Cna, stanno incontrando il mondo dell’artigianato per conoscere in prima persona i laboratori artigiani di eccellenza che caratterizzano il nostro territorio e scoprire il significato del lavoro, anche attraverso la manualità. Gli artigiani di Cna, infatti, faranno visita a 28 classi delle scuole primarie di Rocca San Casciano, Castrocaro, Dovadola e Portico,  proponendo laboratori in cui sarà possibile far provare ai  bambini l’esperienza della stampa tradizionale a ruggine, sotto la guida di Elena Balsamini dell’omonima stamperia di Forlì,  del lavoro di ceramista, con Katia Gianesella di Portico; della creazione del mosaico coordinati da Angeliki Drossaki di Studio AD di Forlì; del lavoro nell’orto con Sergio Ceccarelli, dell’azienda agricola La cicala di Forlì e di esperienze dedicate alla energia con Michele Donati di Radioforniture Romagnola. 

L’iniziativa della Cna è iniziata giovedì a Castrocaro, dove ben 14 classi nella stessa giornata sono state coinvolte nella realizzazione dei laboratori a cui hanno preso parte tutti gli artigiani coinvolte nel progetto nella vallata. Agli studenti ha fatto visita anche il sindaco Luigi Pieraccini, simpaticamente coinvolto nelle attività proposte in classe dagli artigiani di Cna. Sottolinea Mauro Turchi, presidente di Cna Colline forlivesi: “I ragazzi si avvicinano a questa esperienza sempre con grande entusiasmo, curiosità e attenzione. Lo abbiamo visto nei mesi scorsi con il Progetto Scuola Artigianato, che abbiamo rivolto alle scuole medie e grazie al quale abbiamo sensibilizzato centinaia di ragazzi sui temi dell’edilizia sostenibile e della rigenerazione urbana. Ora l’esperienza prosegue nelle scuole primarie con una modalità diversa, che è la presenza degli imprenditori in classe ed in coinvolgimento dei bambini attraverso laboratori che esaltano il saper fare e la manualità, cosa che oggi troppo spesso viene dimenticata. Il tutto, è opportuno sottolinearlo, senza alcun costo per le scuole. Come Cna crediamo sia molto importante far conoscere il valore del lavoro, anche manuale, per avvicinare il mondo della scuola all’impresa e far comprendere ai ragazzi che la passione per il proprio lavoro e l’idea di diventare artigiani, può nascere anche da esperienze come queste”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento