rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Economia

Jump cresce del 41% nel 2022: "Innovazione, sostenibilità e talenti le chiavi per il futuro”

"Accompagnare le persone nella prossima evoluzione sociale e tecnologica è il nostro mantra, ed è in quest’ottica, partendo dall’impatto sociale, che abbiamo sviluppato un nuovo modello di crescita per il personale"

La società specializzata in marketing digitale, design e tecnologia Jump continua il proprio sviluppo seguendo le linee guida del piano industriale “Jump 2025”, forte di un team di oltre 40 ragazzi e ragazze in cui spiccano ingressi di grande spessore ed esperienza in diversi ambiti professionali. Intanto l’azienda digitale Jump ha annunciato i risultati del 2022: i ricavi hanno superato 1,5 milioni di euro, con una crescita di oltre il 40% rispetto al 2021. Tali risultati - sottolinea una nota della società guidata da Francesco Ciani - sono stati ottenuti seguendo il piano strategico quinquennale che vede l’azienda porre sostenibilità, innovazione e persone al centro del proprio progetto. Questi rappresentano certamente fattori critici per differenziarsi in un mercato sempre più inflazionato, accelerando la crescita e la solidità della ormai ex start up forlivese.

“Il 2022 – afferma sempre Ciani, Ceo di Jump - è stato un anno caratterizzato da grande evoluzione e consapevolezza da parte di tutto il team. Nuovi clienti importanti che ci hanno scelto come Gruppo OVS, FNM e Trenord, Intrum, Assolombarda, ALD Automotive, TAS Group, Fondazione Alma Mater che si sono aggiunti a brand consolidati, come Almo Nature, Amadori, RAI, Mooney, EGO, Carpisa, Yamamay, Snep, ecc”.

“Sicuramente una grande soddisfazione ma non è soltanto il business che guida - continua Ciani -. Accompagnare le persone nella prossima evoluzione sociale e tecnologica è il nostro mantra, ed è in quest’ottica, partendo dall’impatto sociale, che abbiamo sviluppato un nuovo modello di crescita per il personale, il Jump Career System, atto a valorizzare il futuro delle persone in Jump sia da un punto di vista professionale che umano; insieme a questo, un grande piano di sostenibilità racconterà l’impegno del nostro gruppo verso un domani più etico ed un’innovazione più sostenibile. Insomma, sicuramente è stato un anno in cui possiamo essere particolarmente grati delle persone che fanno parte di questo gruppo che si sono impegnate, con grande qualità, per supportare i nostri clienti verso i propri obiettivi”.

“La sfida che stiamo cercando di affrontare in questo 2023 - aggiunge poi Emil Mingozzi, Partner e Sales Officer di Jump - è rimanere una delle migliori realtà su ambiti competitivi molto differenti fra loro (technology, marketing e design), e farlo in modo efficace in un contesto dinamico. Ci aspettiamo un 2023 di crescita, sostanziato da importanti acquisizioni di nuovi clienti, iniziate nelle ultime settimane del 2022”. Tornando poi sempre sull’asset principale dell’azienda, le persone, conclude Mingozzi: “La creazione del Career System e l’inserimento di Matteo Formentini, People Director, ci ha arricchiti della sua esperienza e visione. Al cuore del nostro approccio c’è il rapporto di reciproco interesse tra l’azienda e la persona, cioè i punti di contatto che ogni persona di Jump toccherà nel proprio percorso. Siamo sicuri che questo sia il modo migliore, utile e moderno di far crescere un’azienda che punta al proprio consolidamento a livello nazionale”.

Le principali notizie

Silos schiaccia auto e uccide tre fratellini

Fratelli morti, aperta un'inchiesta: area sotto sequestro

Numerosi furti alle spalle, arrestato un 65enne

Apre una pasticceria in centro storico

L'odissea del negozio di abbigliamento che non apre

Pasqua con la neve in Campigna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jump cresce del 41% nel 2022: "Innovazione, sostenibilità e talenti le chiavi per il futuro”

ForlìToday è in caricamento