rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Economia

Romagna Acque, nominato il nuovo Cda. Tonino Bernabè confermato presidente

Assieme al presidente, è stato nominato all’unanimità anche il nuovo consiglio d'amministrazione, sempre su proposta del Coordinamento Soci.

Tonino Bernabè è stato confermato alla presidenza di Romagna Acque anche per il prossimo triennio, ovvero per il terzo mandato da presidente. La nomina, presentata dal Coordinamento Soci, è stata ratificata all’unanimità dall’assemblea dei Soci, riunitasi giovedì all’Hotel Globus di Forlì. Assieme al presidente, è stato nominato all’unanimità anche il nuovo consiglio d'amministrazione, sempre su proposta del Coordinamento Soci.

Vicepresidente sarà Roberto Biondi, di Modigliana, in rappresentanza del territorio forlivese; la confermata Ilaria Morigi e Giovanni Crocetti Bernardi rappresenteranno l’area di Ravenna; mentre Giulia Bubbolini entra a rappresentare l’area di Cesena. Oltre a ringraziare i consiglieri uscenti (Andrea Gambi, che esce dal consiglio d'amministrazione, ma resta ovviamente nel ruolo di direttore generale; Rita Marzanati e Fabio Pezzi), il riconfermato presidente ha ringraziato anche il Coordinamento Soci per la fiducia riaccordatagli.

“Non era una cosa scontata, né dovuta - ha detto Bernabè -: mi fa molto piacere, perché credo sia una conferma del lavoro svolto dall’azienda in questi anni, e del fatto che i Soci ritengono sia opportuno dare continuità alle varie operazioni che Romagna Acque sta portando avanti”.

Di Maio

"E' positivo che i soci di Romagna Acque abbiano scelto di confermare alla presidenza Bernabè - afferma il deputato romagnolo Marco Di Maio -. In questi anni ha guidato l'azienda con serietà e professionalità, ma soprattutto con una grande attenzione al territorio e alle esigenze delle comunità locali, a partire da quelle più piccole. Buon lavoro a lui, dunque, e a tutto il nuovo consiglio d'amministrazione; e grazie ai componenti del precedente Cda che hanno contribuito con dedizione agli importanti risultati ottenuti dall'azienda. Ora occorre rilanciare con una programmazione lungimirante e coraggiosa di opere e azioni che serviranno per soddisfare il fabbisogno idrico della Romagna nei prossimi decenni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romagna Acque, nominato il nuovo Cda. Tonino Bernabè confermato presidente

ForlìToday è in caricamento