rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Economia Dovadola / Via Giacomo Matteotti, 13

Dovadola, negozianti e ristoratori si preparano in vista della Sagra del tartufo

L'assessore alle attività produttive del comune di Dovadola Marco Carnaccini evidenzia che "la chiave del successo di attività come quella della famiglia Fagnoli è il lavoro costante e l'attaccamento e alla valorizzazione del proprio territorio e dei suoi prodotti di eccellenza"

In attesa degli appuntamenti con la Sagra e del tartufo (domenica 19 e 26 ottobre) i negozianti e i ristoratori di Dovadola propongono già prodotti e piatti del territorio a base di tartufo e funghi. Si distingue in questo un negozio di generi alimentari, attivo da oltre 60 anni in via Giacomo Matteotti 13, che è diventato una vero e proprio punto di riferimento per tutti gli appassionati del buon cibo romagnolo. Da due generazioni la famiglia Fagnoli (Ilario prima ora Massimo) hanno selezionato una serie di prodotti di eccellenza del territorio di Dovadola e delle zone limitrofe.

In questo periodo hanno un posto di primo piano i prodotti del sottobosco. Mentre per tutto l'anno le specialità che vengono commercializzate sono sopratutto gli insaccati di maiale. Su tutti spiccano i grandi prosciutti che Ilario e Massimo, con meticolosità e sapienza, realizzano e stazionano in parte nella cantina sotto il negozio e in parte portano a Parma per ottenere il celebre marchio. Massimo Fagnoli sostiene che per ottenere un'ottima qualità "tutto parte dalla alimentazione che viene data al maiale; mio padre e io controlliamo che il cibo somministrato sia il migliore. La nostra produzione ha successo perchè preparata con ingredienti genuini e senza l'utilizzo di nessun conservante".

"In questo periodo, informa Ilario, è iniziata la vendita della nostra celebrata coppa di testa o musotto e dei nostri ciccioli non pressati, che se serviti leggermente caldi diventano una vera e propria delizia per il palato" In vendita presso il negozio anche i formaggi del territorio; pecorino, raviggiolo e squaquerone."Provengo da una famiglia di fornai, ricorda Ilario Fagnoli, e fin da bambino davo una mano nel negozio dei miei genitori che avevano anche una licenza per alimentari, così da giovane aprii questo negozio, che tutt'ora, grazie all'impegno di mio figlio Massimo, fornisce un servizio alla comunità di Dovadola".

L'assessore alle attività produttive del Comune di Dovadola Marco Carnaccini evidenzia che "la chiave del successo di attività come quella della famiglia Fagnoli è il lavoro costante e l'attaccamento e alla valorizzazione del proprio territorio e dei suoi prodotti di eccellenza. Ilario, Massimo e chissà in futuro il piccolo Giacomo (il figlio di Massimo, ndr) sono dei veri e propri promotori del nostro paese e questo è dimostrato anche dalle recensioni che il negozio ha avuto sulla stampa specializzata. Ora, insieme alla Pro Loco e ai ristoratori, si stanno organizzando per essere protagonisti in occasione della Sagra del tartufo che richiamerà a Dovadola migliaia di persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dovadola, negozianti e ristoratori si preparano in vista della Sagra del tartufo

ForlìToday è in caricamento