menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato scatta la corsa ai saldi: prezzi vantaggiosi

Dal sabato e per i successivi sessanta giorni, in Emilia Romagna si potranno acquistare capi d'abbigliamento, calzature e molti alti prodotti a prezzi scontati

Dal sabato e per i successivi sessanta giorni, in Emilia Romagna si potranno acquistare capi d’abbigliamento, calzature e molti alti prodotti a prezzi scontati. L’offerta per i consumatori sarà particolarmente favorevole: ai prezzi già vantaggiosi si aggiunge infatti un maggior numero di prodotti da acquistare e quindi una più vasta opportunità di scelta, dovuta al calo delle vendite nei mesi scorsi che, di conseguenza, ha aumentato le scorte nei magazzini dei commercianti.

Le date di decorrenza dei saldi di fine stagione sono state fissate dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni per garantire l’uniformità a livello nazionale come richiesto da Confesercenti. Come ha sottolineato il presidente di Confesercenti Emilia Romagna, Roberto Manzoni, “i saldi di luglio sono una grande opportunità per i consumatori e aiuteranno i commercianti a smaltire i magazzini le cui scorte sono, purtroppo, sempre più numerose a causa dell’invenduto”.


“Speriamo ora che dopo mesi di recessione non si arrivi ad aumentare l’Iva, scelta che servirebbe solo a massacrare un settore già in difficoltà; a soffrirne non sarebbero solo i negozi di abbigliamento, ma l’intera rete manifatturiera che ruota intorno all’abbigliamento e al mondo della moda”, conclude Manzoni. Nella provincia di Forlì-Cesena sono presenti 165 esercizi specializzati in prodotti tessili, 864 in capi d'abbigliamento e 181 in calzature e articoli in pelle. Per Ravenna queste le cifre: 153, 827 e 170, mentre per Rimini 197, 1222 e 336.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento