Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Santa Sofia: prosegue il dialogo tra imprese e amministrazioni

Continuano gli incontri, promossi da CNA Colline forlivesi, che avvicinano le imprese agli amministratori del territorio. Iniziativa molto apprezzata.

L'incontro alla Vera Romagna

 Nella giornata di martedì il sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi e l’assessore alle politiche territoriali e turismo del comune, Ilaria Marianini, hanno visitato alcune imprese, nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla presidenza di CNA Colline forlivesi, per conoscere più da vicino le esigenze e le problematiche delle aziende del territorio.

Accompagnati da Giovanni Montevecchi, responsabile di CNA Colline forlivesi, gli amministratori hanno incontrato cinque aziende rappresentative del tessuto economico locale. Un mix tra tradizione ed alta innovazione, espresso da: Forno Amadori, in località Corniolo, che unisce l’anima del classico esercizio artigianale, a quella di un fornitore per la grande distribuzione; Locanda Chalet Burraia, legato al versante turistico; Silfradent, a Santa Sofia, importante realtà per la produzione di strumenti per laboratori odontotecnici; La Vera Romagna, in località Biserno, culla della tradizione gastronomica locale, inserita nel percorso della Diga di Ridracoli e T.A.A.B., Santa Sofia, torneria ad alta automazione.

Dagli incontri, sono emersi interessanti spunti di riflessione, tra i quali si pongono in primo piano problemi legati al reperimento di manodopera qualificata, un livello ancora elevato di carico fiscale per le imprese, un’inadeguatezza nelle reti di comunicazione e una proposta turistica ancora scarsamente integrata e che dovrebbe sfruttare maggiormente la leva dell’escursionismo (percorsi in e-bike legati alla Diga e al Parco).

Il sindaco Valbonesi ha apprezzato l’approccio diretto con le imprese e ha evidenziato come “la copertura totale del territorio con la fibra, rappresenta una priorità per il prossimo biennio, così come lo sviluppo del turismo, variabile fondamentale per l’intera economia locale. Auspico la nascita di nuove imprese proprio in questo ambito che, oltre a fornire un contributo all’occupazione, colmerebbe una carenza oggi evidente nella figura delle guide turistiche”.

CNA associa a Santa Sofia, circa 230 aziende, trasversali a tutti i settori: si va da quelle artigianali tradizionali, alla produzione in genere, ai servizi, con una particolare vocazione per l’ambito turistico. Con in suoi uffici di Galeata e Santa Sofia, CNA garantisce tutti i servizi alle imprese e ai cittadini della Val Bidente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia: prosegue il dialogo tra imprese e amministrazioni

ForlìToday è in caricamento