menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sbloccati i pagamenti ai fornitori: il Comune mette sul piatto oltre 8 milioni

Debiti con i fornitori: il decreto legge sul pagamento dei debiti alle imprese sbloccherà fondi comunali per pagare una parte dei debiti. Intorno al 15 maggio dovrebbe essere chiarito quanto si potrà sbloccare dalle casse comunali, tenute 'chiuse' dal Patto di Stabilità

Debiti con i fornitori: il decreto legge sul pagamento dei debiti alle imprese sbloccherà fondi comunali per pagare una parte dei debiti. Intorno al 15 maggio dovrebbe essere chiarito quanto si potrà sbloccare dalle casse comunali, tenute 'chiuse' dal Patto di Stabilità, che ha impedito fino ad ora di saldare i conti con i fornitori, in attesa da mesi. Pare che saranno 'abilitati' i pagamenti sino a inizio agosto. Quelli scaduti sono conteggiati in 8,8 milioni di euro e dovrebbero essere liquidati con il nuovo decreto.

Il debito totale del Comune di Forlì con i fornitori è di 12,5 milioni, che non potranno essere saldati tutti. Si parla di un 13% del totale, anche se nelle casse pubbliche ci sono oltre 50 milioni bloccati, che potrebbero servire ad esaurire l'intero debito. In un'interrogazione il capogruppo in consiglio comunale del Pdl, Alessandro Rondoni, chiede al sindaco Roberto Balzani "come il Comune intende da subito sbloccare i pagamenti a imprese e fornitori, dopo il relativo decreto varato dal Governo, e quale piano di ricognizione ha effettuato sui propri debiti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento