menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scalo merci di Villa Selva, c'è la firma: accordo tra Ferrovie e Lotras

“Un risultato importante che consentirà di completare i lavori infrastrutturali dello scalo e che si traduce in una grande opportunità per affermare il nostro territorio come snodo verso il Sud d’Italia e, nel contempo, verso l' Europa”

“Un risultato importante che consentirà di completare i lavori infrastrutturali dello scalo e che si traduce in una grande opportunità per affermare il nostro territorio come snodo verso il Sud d’Italia e, nel contempo, verso l' Europa”. Così il Sindaco di Forlì, Davide Drei, e il Vicesindaco, Veronica Zanetti, commentano con soddisfazione la sottoscrizione dell’Accordo Quadro tra RFI Spa, gestore della Rete Ferroviaria Nazionale, e Lotras srl, operatore logistico nel trasporto multimodale di Incoronata (Foggia), per il Terminal di Villa Selva.

”Dopo un lungo lavoro - aggiunge il deputato forlivese Marco Di Maio, che ha seguito la questione in prima persona facendo da raccordo tra le istituzioni nazionali, quelle locali e il privato -, finalmente siamo riusciti a giungere alla firma dell'accordo quadro tra Lotras e RFI che garantisce gli investimenti e lo sviluppo dello scalo merci di Villa Selva. Questo farà del nostro terminal ferroviario un punto di riferimento per il traffico merci da sud verso il nord Europa e viceversa". 

“La sigla dell’Accordo rappresenta il punto di arrivo di un percorso che ci ha visti coinvolti come amministrazione comunale – proseguono sindaco e vicesindaco -, in stretta sinergia con gli altri livelli istituzionali, e che costituirà un volano per le imprese del territorio e un ulteriore tassello a favore delle politiche ambientali che stiamo portando avanti. Un apprezzamento va rivolto all'attuale gestore, Lotras, che ha dimostrato di credere nel nostro territorio e nel valore strategico ricoperto da questo Terminal in modo coerente e propositivo”.

L’accordo porterà alla rivitalizzazione dello scalo merci, snodo strategico del trasporto su ferro, non solo d'Italia, ma d'Europa, con l’obiettivo di farne un hub di riferimento dell’intera Romagna per quanto riguarda i flussi di merce su ferrovia provenienti e destinati al Sud Italia, e rilanciati verso tutta Europa.

I termini dell’accordo prevedono l’aumento dei traffici ferroviari, collegati all’avanzamento progressivo della capacità dell’infrastruttura di Villa Selva e connessi al suo completamento. Una volta a regime, lo scalo potrà contare su sei nuovi binari dedicati al carico e scarico delle merci, che consentiranno il transito di 12 treni al giorno, in un’ottica di logistica integrata, per rendere il territorio appetibile e attrattivo per nuove realtà produttive.

"È una cosa buona per il nostro territorio - spiega Di Maio -, che trarrà indubbi benefici diretti e indiretti sotto il profilo economico, in virtù degli impegni sottoscritti da ambo le parti. Un risultato concreto frutto di un lavoro di squadra del territorio (Comuni di Forlì e Forlimpopoli, con la sponda della Regione negli ultimi tempi) e della disponibilità ad affrontare i problemi fin qui riscontrati dell'amministratore delegato di RFI, Maurizio Gentile, e del presidente di Lotras, Armando De Girolamo, a cui va il nostro ringraziamento. Ora si lavori per una rapida attuazione dell'accordo, per il quale confermiamo la piena collaborazione fin qui manifestata e praticata".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento