menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero all'Electrolux: braccia incrociate contro i robot

A suon di slogan, le Rsu della Electrolux di Forli' hanno proclamato per martedì uno sciopero di un'ora e 45 minuti in tutti i turni, ricordando alla dirigenza che se i profitti sono in crescita e' grazie ai lavoratori

"I robot devono fare il loro lavoro; le vite si devono avvitare; i componenti, non solo devono esserci, si devono anche potere montare; la lana di vetro non deve essere sfogliata". Ventilatori, luce nei parcheggi e beverini "devono funzionare e "le scarpe non devono far male". A suon di slogan, le Rsu della Electrolux di Forli' hanno proclamato per martedì uno sciopero di un'ora e 45 minuti in tutti i turni, ricordando alla dirigenza che se i profitti sono in crescita e' grazie ai lavoratori. E farli operare "in maniera corretta" deve essere "un dovere e un impegno quodidiano di tutti". I sindacati puntano il dito contro l'introduzione delle automazioni e il cambio di piattaforma nelle linee di montaggio, per i quali "si sono dimenticate le regole e i comportamenti da adottare per una sana e salutare convivenza".

Diverse le cose dimenticate, elencano le Rsu: i livellamenti sono discussi in Cotepa e "nessuno puo' permettersi di modificarli in corso d'opera solo per sopperire a problemi di assemblaggio". I lavoratori delle ditte esterne "non possono essere adibiti a mansioni sulle linee di montaggio". E "non basta 'Radio scarpa' a far girare le informazioni". Gli rls devono essere informati di infortuni e mancati infortuni "tempestivamente, non una settimana dopo". Le parti sociali chiedono dunque "rispetto" per i dipendenti e ribadiscono che "ignorare i delegati e' fregarsene di chi lavora". Da qui la protesta di martedì (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento