Economia

Sma Simply, possibile cessione. I sindacati proclamano lo sciopero: "Serve chiarezza"

Lo rendono noto Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, annunciando uno sciopero di 8 ore o di un'intera giornata o turno di lavoro

"Si susseguono ogni giorno voci sempre più insistenti di trattative per la cessione della rete di vendita Sma Simply ad altri gruppi". Lo rendono noto Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, annunciando uno sciopero di 8 ore o di un'intera giornata o turno di lavoro, da articolare a livello territoriale dal 19 aprile al 2 maggio. I sindacati hanno proclamato quindi "l'astensione dalle prestazioni di lavoro straordinario o supplementare con particolare riferimento a quelle richieste nelle giornate domenicali e festive". Nei prossimi giorni si terranno assemblee informative nei luoghi di lavoro. Filcams, Fisascat e Uiltucs ricordano che "da più di due anni rivendicano il diritto di poter conoscere le reali intenzioni dell'impresa rispetto alle prospettive (se ve ne sono) della azienda nel mercato italiano".

Viene rimarcato come il gruppo stia "attraversando una profonda crisi da ormai 10 anni" e che "i continui piani di rilancio commerciale, annunciati ogni volta con toni entusiastici, si sono rivelati fallimentari. L’unico risultato che l’azienda si può intestare è quello di aver tagliato il costo del lavoro, creando un profondo senso di sfiducia fra gli addetti che vivono e lavorano senza certezze sul loro futuro". I sindacati specificano di aver "richiesto l’intervento del ministero dello sviluppo economico; per queste ragioni abbiamo risollecitato la direzione aziendale a fare chiarezza una volta per tutte sul destino di uno dei principali attori della distribuzione moderna organizzata".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sma Simply, possibile cessione. I sindacati proclamano lo sciopero: "Serve chiarezza"

ForlìToday è in caricamento