rotate-mobile
Economia

Sciopero nei supermercati per il rinnovo del contratto della grande distribuzione

Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, chiedono di procedere velocemente al rinnovo dei contratti collettivi nazionali. Giovedì i sindacati forlivesi hanno presentato la mobilitazione all'Ovs di corso Garibaldi, alla presenza dei segretari di categoria

"Sono trascorsi 22 mesi dalla scadenza dei contratti collettivi nazionali per le lavoratrici e per i lavoratori del commercio della grande distribuzione, della distribuzione cooperativa e per gli aderenti di Confesercenti. Le associazioni imprenditoriali continuano a non voler rinnovare i contratti nazionali". Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, chiedono di procedere velocemente al rinnovo dei contratti collettivi nazionali. Giovedì i sindacati forlivesi hanno presentato la mobilitazione all'Ovs di corso Garibaldi, alla presenza dei segretari di categoria Maria Giorgini, Davide Guarini e Maurizio Casadei.               

"Mentre con Confcommercio un accordo che ha portato nel triennio un’aumento della retribuzione di 85 euro, è già stato raggiunto ed approvato dai lavoratori interessati, per i dipendenti nel nostro territorio di  Coop Adriatica, Arca/AeO , Sma di via Balzella e molti punti vendita Conad associati a Confesercenti ed altre aziende di commercio-terziario e cooperativo, il contratto ancora non arriva e anzi le richieste da parte della associazioni sono di abbassare salari e diritti - spiegano i sindacati -. Nei tre tavoli di trattativa aperti si richiede in diverse misure la riduzione di salari e diritti, come  la restituzione di  ore di permesso, maggiorazioni per lavoro notturno, festivo, domenicale, straordinario,supplementare; la riduzione degli scatti di anzianità; la riduzione del trattamento di malattia per assenze brevi e la diminuzione del trattamento di fine rapporto oltre che l’eliminazioni di alcuni livelli di inquadramento. Mentre si chiede di ridurre il costo del lavoro domenicale, festivo e straordinario, si pretende un’ulteriore flessibilità degli orari di lavoro e maggiori disponibilità. Diciamo basta. Chiediamo il rinnovo del Ccnl di lavoro e il riconoscimento dell’impegno maggiore richiesto ai lavoratori".

Sciopero della grande distribuzione, il flash mob (Foto Alessandra Salieri)

A sostegno delle trattative le organizzazioni sindacali dichiarano due giornate di sciopero per sabato e il 19 dicembre 2015. L'astensione dal lavoro è proclamata per tutto il turno completo di lavoro giornaliero di ogni lavoratore. Per i dipendenti delle unità produttive che nella giornata di sabato non svolgono attività, l'astensione e' prevista per il venerdì precedente. Sabato in concomitanza con lo sciopero, a Forlì si terrà un presidio di protesta dei lavoratori, a partire dalle 10 in piazzetta della Misura.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero nei supermercati per il rinnovo del contratto della grande distribuzione

ForlìToday è in caricamento