menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, le famiglie non pagano: oltre 500mila euro di buco per il Comune

Le rette non pagate nidi e materne comunali incidono per 152,365 euro e quelle per la refezione scolastica delle scuole dell'infanzia e primarie statali e pre e post-scuola per i restanti 351,327

Sono appena partiti i solleciti di pagamento per chi non ha saldato le rette scolastiche. Al Comune di Forlì, nel bilancio 2012, mancano all'appello oltre 500mila euro. Lo conferma a Forlitoday, l'assessore comunale Emanuela Briccolani. Prendendo in esame l'anno solare 2012  (gennaio-dicembre), l'importo delle somme non ancora riscosse sul versante scolastico ammonta, infatti, in totale, a 503,692 euro, così distinto: le rette non pagate nidi e materne comunali incidono per 152,365 euro e quelle per la refezione scolastica delle scuole dell'infanzia e primarie statali e pre e post-scuola per i restanti 351,327.

“L'importo relativo alla morosità rappresenta il 9,3%, al primo sollecito, del totale degli incassi del settore scolastico dell'anno 2012”, ha spiegato l'assessore. Inoltre un altro dato viene fornito: il 59% della morosità è relativo a famiglie di bambini nati in Italia.

Ecco come sta procedendo il Comune per cercare di arginare questo fenomeno: a partire dall'anno scolastico 2013/2014, e quindi dal prossimo settembre, per le famiglie non sarà possibile accedere ai servizi (nidi, materne, mensa elementari e medie, pre e post scuola), se non in regola con i pagamenti per i propri figli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento