rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Torna in Piazza la "corsa al regalo": "Erano anni che non si registravano lunghe code in centro"

"Il riscontro che abbiamo dagli operatori è estremamente positivo - afferma il direttore di Ascom Confcommercio, Alberto Zattini -. Sono stati particolarmente apprezzati gli sforzi fatti dall’Amministrazione durante queste festività"

Fashion, gustoso, ma sopratutto utile. Lo shopping natalizio accelera anche a Forlì e tira la volata ad un Capodanno che sulle tavole dei ristoranti si annuncia "tutto esaurito". In questi giorni che le aziende stanno pagando le tredicesime, i negozi stanno registrando un aumento di clienti. Gli articoli più gettonati: quelli tecnologi e capi d'abbigliamento (in quest'ultimo caso favorito dall'abbassamento delle temperature degli ultimi giorni), ma cominciano a recitare la parte del leone anche le eccelenze enogastronomiche locali. Crescono quindi le vendite dei cesti con pasta fresca e salumi, solo per citare alcuni prodotti. A fare il punto della situazione è Alberto Zattini, direttore di Ascom-Confcommercio.

NATALE A FORLI' : SOSTA GRATIS, LE INFORMAZIONI - LO SHOW DELL'8 DICEMBRE - LE LUCI VISTE DALL'ALTO

Si avvicina Natale. Come sta proseguendo la corsa ai regali?
Possiamo tranquillamente affermare che la corsa ai regali natalizi sta proseguendo in linea con le previsioni fatte dal nostro ufficio studi: c’è da sottolineare che la partenza nel primo weekend quello dell’8 dicembre è stata tiepida, mentre nell'ultimo weekend le città si sono animate ed è tornata la "corsa agli acquisti natalizi", quello per capirci che abbiamo conosciuto negli anni ‘80 e ‘90. Merita una riflessione a parte il tema Black Friday: il fatto che cada nell’ultimo weekend del mese di novembre, con ogni probabilità ha rallentato la partenza delle vendite di dicembre ed è per questo che a nostro avviso il weekend dell’8 dicembre è partito un po’ sotto tono.

E' confermato il dato di una spesa media a persona di circa 150 euro?
Il riscontro che abbiamo da qualche operatori intervistato telefonicamente è che la previsione di spesa a persona non solo dovrebbe essere in linea con i 158 euro, ma in molto casi potrebbe essere  anche superiore. Veniamo infatti da anni particolarmente difficili per i consumi che hanno costantemente chiuso con il segno meno: non ci stupisce pertanto che tra le mille difficoltà di far quadrare i conti, i forlivesi abbiano deciso di “togliersi qualche voglia” acquistando magari il prodotto desiderato da mesi. Un dato che emerge ogni anno sempre più chiaramente attesta che sono sempre più numerosi gli esercizi commerciali che dedicano alla loro clientela fidelizzata sconti anche prima del periodo dei saldi, circostanza questa che certamente può motivare ed invogliare l’acquisto.

I prodotti più venduti?
Difficile ad oggi fare una stima attendibile; ma possiamo tranquillamente affermare che il forlivese ha privilegiato i “regali utili”. Sempre più questa tendenza si va consolidando su acquisti di prodotti che soddisfano una necessità e non ci stupisce pertanto la previsione che dovrebbe vedere primeggiare ancora i prodotti tecnologici e i capi di abbigliamento di stagione. Con soddisfazione registriamo straordinarie performance nel settore dell’enogastronomia nel quale la fanno da padrone i prodotti del territorio o comunque di qualità che sempre più spesso vengono utilizzati per un omaggio natalizio o per una cena in famiglia

Luminarie, sosta gratis pomeridiana ed eventi stanno trainando le vendite?
Premesso che le vendite sono determinate da fattori economici che attengono alla capacità di spesa dei forlivesi, la cosa estremamente positiva è che le iniziativa promosse dall'Amministrazione e l’aria di festa che si respira in città hanno riversato nelle via cittadine migliaia di persone. Erano anni che in centro non si registravano le lunghe code e file per accaparrarsi un parcheggio.

Qual è il giudizio dei commercianti sulle iniziative dell'amministrazione Zattini?
Il riscontro che abbiamo dagli operatori è estremamente positivo: sono stati particolarmente apprezzati gli sforzi fatti dall’Amministrazione durante queste festività. Le luminarie, gli allestimenti e le iniziative di fine anno sono un esempio concreto degli sforzi fatti da questa Amministrazione; particolarmente apprezzata è stata la gratuità della sosta pomeridiana: dato questo che conferma la bontà delle nostre idee essendo Confcommercio una delle organizzazioni che con maggior veemenza ed insistenza da tempo chiede di liberare il centro storico dalla sosta a pagamento.

Per quanto riguarda pranzi di Natale e cenone di Capodanno quali sono le aspettative?
Forse in questo caso possiamo prevedere senza tema di smentita il tutto esaurito sia per Natale che per Capodanno. Già da tempo gli operatori del settore si sono mossi pubblicizzando con ogni mezzo le iniziative messe in campo. Sono già tanti i ristoranti che registrano il tutto esaurito e sono tanti quelli che per assecondare le esigenze dei consumatori offrono anche un menù alla carta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in Piazza la "corsa al regalo": "Erano anni che non si registravano lunghe code in centro"

ForlìToday è in caricamento