rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Coldiretti

Si annuncia un autunno di sofferenza, maxi bollette in arrivo: giù la fiducia tra i consumatori

Ecco le osservazioni di Coldiretti in riferimento all'indice del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese dell'Istat a settembre

L‘annunciato arrivo delle maxi bollette di luce e gas a partire dal primo ottobre "contribuisce a far calare la fiducia di consumatori ed imprese preoccupati dei nuovi rincari in arrivo nell’autunno caldo". E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento all'indice del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese dell'Istat a settembre. "L’autunno caldo con il previsto aumento dei costi per le imprese e dei prezzi al consumo per le famiglie contribuisce – sottolinea la Coldiretti - a far calare gli indici di fiducia con un italiano su tre che entro Natale potrebbe non essere piu’ in grado di coprire le spese per le bollette di luce e gas secondo l’ultimo rapporto coop".

"In difficoltà – continua la Coldiretti - anche il sistema produttivo con intere filiere costrette a lavorare in perdita per l’aumento dei costi di produzione sui quali pesa anche l’incertezza sugli andamenti futuri che impedisce la programmazione. Di fronte ad una situazione insostenibile è proprio l’agroalimentare italiano a scendere per primo in piazza nella nuova legislatura con migliaia di contadini con animali e prodotti tipici al seguito per denunciare una situazione insostenibile che minaccia il lavoro, l’economia e la sopravvivenza del Made in Italy a tavola a causa dell’esplosione dei costi di produzione scatenata dalla guerra in Ucraina". L’appuntamento è per venerdì a partire dalle ore 9,30 a Milano nel Parco Sempione all’Arco della Pace dove a guidare la protesta assieme al presidente Ettore Prandini ci saranno giovani agricoltori, allevatori e pastori provenienti dalle diverse regioni, che vedono messo a rischio il proprio futuro, con vanghe, campanacci e balle di fieno, tra flash mob e provocazioni. Simbolo della manifestazione è l’asinella Terra.

A partire da venerdì e fino a domenica arriva a Milano il Villaggio Coldiretti. L’appuntamento è al Parco Sempione, dal Castello Sforzesco all’arco della Pace, dove accorreranno migliaia di agricoltori dalle diverse regioni, assieme al presidente di Coldiretti Ettore Prandini, per far conoscere la biodiversità e la sostenibilità dell’agricoltura italiana, il modello basato sulla distintività e la qualità del made in Italy agroalimentare, lo spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori e le frontiere dell’innovazione. "Il Villaggio della Coldiretti offre la possibilità a tutti i cittadini consumatori di toccare con mano la centralità e i primati dell’agricoltura italiana messi a rischio da guerra e rincari energetici e vivere un giorno da contadino tra le aziende agricole ed i loro prodotti, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, nella stalla con mucche, pecore, capre e conigli, nelle fattorie didattiche e negli agriasili dove i bambini possono imparare a impastare il pane o a fare l’orto", spiega Massimiliano Bernabini, presidente di Coldiretti Forlì-Cesena.

Per i tre giorni di manifestazione si alterneranno esponenti istituzionali, rappresentanti della società civile e studiosi che, all’indomani delle elezioni politiche, discuteranno su esclusivi studi e ricerche elaborate per l’occasione dalla Coldiretti sui temi della crisi energetica scatenata dalla guerra, dell’alimentazione e dei rischi connessi all’affermarsi di modelli di consumo omologanti, a partire dall’arrivo sulle tavole del cibo sintetico a minacciare la salute dei cittadini e la sopravvivenza stessa del Made in Italy agroalimentare, ma anche di sostenibilità, ambiente e salute (il programma dettagliato sul sito villaggio.coldiretti.it). Ci sarà una maxifattoria dove scoprire gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica con la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia.

Spazio al più grande mercato a chilometri zero con Campagna Amica dove acquistare direttamente dagli agricoltori provenienti da tutta Italia le più golose tipicità del Paese ma anche le eccellenze agroalimentari di Filiera Italia e i prodotti dalle aziende di agricoltura sociale impegnate nel reinserimento socio lavorativo di soggetti disagiati, disabili o problematici, nell’educazione ambientale e nei servizi alle comunità locali. Sarà anche possibile fare la Spesa sospesa, l’iniziativa di solidarietà lanciata da Campagna Amica per donare prodotti agroalimentari 100% italiani alle famiglie bisognose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si annuncia un autunno di sofferenza, maxi bollette in arrivo: giù la fiducia tra i consumatori

ForlìToday è in caricamento