Martedì, 16 Luglio 2024
Conti in tasca

Siccità e guerra presentano il conto sul carrello della spesa: dalla pasta all'olio di semi, la folle impennata dei prezzi

E’ quanto emerge dallo studio della Coldiretti sulla base delle rilevazioni Istat

Il mese di luglio è stato il secondo più caldo mai registrato in Europa con una temperatura superiore di 1,87 gradi alla media per effetto del valori estremi fatti registrare in Spagna ed in Italia. La siccità e la guerra, dunque, si abbattono sul carrello della spesa con prezzi in salita fino al 64% (olio di semi) rispetto all’anno 2021. E’ quanto emerge dallo studio della Coldiretti sulla base delle rilevazioni Istat relative all’inflazione ad aprile.

"I prezzi di cibi e bevande sono balzati in media del 6,4% con aumenti a doppia cifra - sottolinea Massimiliano Bernabini, presidente di Coldiretti Forlì-Cesena - anche per la pasta (+14%), carne di pollo (+12%), verdura fresca (+12%) e frutti di mare (+10%) ma crescono anche quelli di gelati a +10%, uova (+9%) e pane (+8%) rispetto allo stesso periodo scorso anno. Al nostro Mercato di Campagna Amica di Forlì, però, è possibile abbattere il costo della spesa facendo acquisti sani, genuini e che, osservando le corrette indicazioni di conservazione, durano più a lungo, pur mantenendo le giuste caratteristiche organolettiche".

“La spinta attuale verso uno stile di vita ed un consumo piu’ sostenibile, ha portato le imprese agricole ed i mercati ad incrementare l’offerta di prodotti, attività e servizi innovativi per sportivi, curiosi e ambientalisti o anche semplicemente famiglie attente al costo della vita, ma con un’esigenza di salubrità", precisa Alessandro Corsini, direttore di Coldiretti Forlì-Cesena. "Proponiamo alle famiglie un consumo sano e consapevole per uno stile di vita legato al benessere psicofisico - conclude Bernabini - per questo motivo gli appuntamenti al nostro mercato valorizzano un approccio sempre legato alla salute e all’equilibrio mentale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità e guerra presentano il conto sul carrello della spesa: dalla pasta all'olio di semi, la folle impennata dei prezzi
ForlìToday è in caricamento