menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siccità estiva, è stato fenomeno eccezionale: sì ai fondi

Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha accolto la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionalità della siccità,

Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha accolto la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionalità della siccità, ai fini dell’attivazione degli interventi compensativi sulle produzioni agricole, che nel periodo dall’1 marzo 2012 al 31 agosto 2012 ha interessato la Provincia di Forlì-Cesena. A darne notizia, il consigliere regionale PD Tiziano Alessandrini.

«Nel Decreto ministeriale sono state anche modificate le previsioni assicurative – spiega Alessandrini - così da consentire l’attivazione degli interventi compensativi ex post del Fondo di solidarietà nazionale per danni alle produzioni agricole non assicurate, causati dalla siccità».

Entro 45 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministeriale (scadenza 21/02/2013), le aziende agricole dei territori delle Province di Forlì-Cesena, Bologna, Ferrara, Modena, Ravenna e Rimini danneggiate nella misura prevista dalla legge, potranno presentare all’Ente territoriale competente la domanda di richiesta delle provvidenze contributive.

Per Forlì-Cesena gli ambiti di competenza sono Provincia, Comunità Montana – Unione dei Comuni, Appennino Cesenate, Comunità Montana Appennino Forlivese, Unione Montana “Acquacheta Romagna-Toscana”.

«Un riconoscimento importante che permette di tutelare le aziende agricole coinvolte, che hanno bisogno di certezze per il futuro – conclude Alessandrini –. In una situazione in cui la mancanza di pioggia è sempre più diffusa è poi fondamentale trovare risorse per realizzare misure strutturali che consentano di accumulare acqua durante i mesi più piovosi, così da redistribuirla sul territorio regionale nei momenti di bisogno. La Regione Emilia-Romagna sta lavorando anche su questo, finanziando invasi irrigui ai consorzi di agricoltori».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento