menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sindacati in piazza: "Sbloccare i fondi per i cassa integrati"

Cgil, Cisl e Uil chiedono lo sblocco immediato delle risorse necessarie per effettuare i pagamenti dovuti ai lavoratori collocati in cassa integrazione in deroga

Cgil, Cisl e Uil di Forlì e di Cesena, hanno manifestato davanti alla Prefettura,  Ministero del Lavoro e Inps per richiedere lo sblocco immediato delle risorse necessarie per effettuare i pagamenti dovuti ai lavoratori collocati in cassa integrazione in deroga. Una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Prefetto a cui si sono ribadite le richieste tese a garantire il reddito ai lavoratori coinvolti.

La proclamazione dei presidi ha portato allo sblocco del pagamento di 2 mensilità del 2012, all’autorizzazione dello sblocco dei finanziamenti della prima trance del 2013 (650 milioni), allo stanziamento di 20 milioni di euro per la mobilità per i lavoratori licenziati dai lavoratori esclusi dalla CIG.

"Questo segna un primo passo avanti ancora insufficiente - sottolineano i sindacati -. La risposta data al momento è inadeguata e non assicura quanto dovuto a quei lavoratori già in difficoltà in quanto colpiti da una crisi strutturale che oramai perdura da 5 anni".

Per Cgil, Cisl e Uil "la risposta necessaria richiede che venga sbloccato l’intero residuo del 2012, sia data piena copertura finanziaria al 2013, venga completamente ripristinata la mobilità per i licenziati da imprese escluse dalla CGIS e venga riattivata l’anticipazione da parte dell’Inps del pagamento degli ammortizzatori in deroga. Diversamente la nostra iniziativa si intensificherà e si rafforzerà per ottenere i risultati necessari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento