menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop all'Imu sui terreni agricoli, Coldiretti: "Una boccata d'ossigeno"

Il presidente Coldiretti Forlì-Cesena Filippo Tramonti accoglie con soddisfazione l'ufficializzazione della sospensione dell'imposta su terreni agricoli e fabbricati strumentali giunta dal Governo

‘Una boccata d’ossigeno per tutto il settore agricolo che con la sospensione della prima rata Imu in scadenza a giugno torna perlomeno a respirare nonostante la crisi che comunque frena i consumi’. Così il presidente Coldiretti Forlì-Cesena Filippo Tramonti accoglie l’ufficializzazione della sospensione dell’imposta su terreni agricoli e fabbricati strumentali giunta dal Governo.

“L’azione di Coldiretti, anche nell’incontro di giovedì scorso tra il Ministro De Girolamo ed il Presidente di Coldiretti Marini – afferma Tramonti - ha portato a far comprendere l’inutilità di una tassa che andava a colpire il principale strumento di lavoro degli imprenditori agricoli. L’Esecutivo ha dato finalmente un importante segnale al nostro settore riconoscendone la straordinaria importanza in termini economici e sociali e quale perno per una nuova stagione di crescita sostenibile il Ministro delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo in pochi giorni ha saputo far proprie le aspettative di un intero settore".

"Tutto ciò - conclude il presidente Coldiretti Forlì-Cesena - è sicuramente di buon auspicio per il riaffermarsi di una rinnovata e meritata centralità del settore agricolo in questo contesto di straordinaria crisi economica che vive non solo la nostra regione ma tutto quanto il Paese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento