Economia

Stop tampon tax, petizione "onda rosa": la catena di supermercati taglia l'Iva sugli assorbenti

Dal 6 al 13 marzo, si potranno acquistare tutti gli assorbenti presenti a scaffale al prezzo cui sarebbero proposti se l’aliquota Iva fosse del 4% – obiettivo della petizione – e non del 22%

Coop Alleanza 3.0 sceglie la ricorrenza dell’8 marzo per lanciare la campagna "stop tampon tax. Il ciclo non è un lusso", presente sulla piattaforma Change.org e promossa dall’associazione Onde Rosa per tagliare l’Iva sugli assorbenti. Dal 6 al 13 marzo, si potranno acquistare tutti gli assorbenti presenti a scaffale al prezzo cui sarebbero proposti se l’aliquota Iva fosse del 4% – obiettivo della petizione – e non del 22% come attualmente è. In un anno, nella provincia di Forlì-Cesena Coop vende  oltre 92mila pezzi. Per le consumatrici, questo si traduce in un costo pari a oltre 226 mila euro, il cui 22% è dovuto all’Iva. 

"Close the Gap-riduciamo le differenze è un progetto in cui Coop crede in modo forte in coerenza con la parità di genere che è uno degli obiettivi cardine dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile a cui si ispira l’agire inclusivo di Coop Alleanza 3.0 - dichiara Mario Cifiello presidente della Cooperativa -. I princìpi dell’integrazione e dell’eguaglianza sono nel patrimonio culturale della cooperazione. Coop Alleanza 3.0, anche perché caratterizzata da una forte componente femminile (le donne costituiscono infatti il 74% dei dipendenti) è molto sensibile al tema. L’impegno della Cooperativa per dare a tutti i lavoratori la possibilità di crescere, garantendo quindi pari opportunità, traspare anche dai dati dei percorsi di carriera: tra i 40 avviati nel 2019, 23 riguardano lavoratrici, così come sugli 810 che sono terminati con successo nel corso del 2019, quelli compiuti da donne sono 491, ovvero il 61%. Il Consiglio di amministrazione della Cooperativa è composto per oltre il 35% da donne. È più vivo che mai l’impegno di Coop Alleanza 3.0 in politiche coerenti con il raggiungimento dell’uguaglianza di genere".

 "L’impegno di Coop per il contrasto alla disparità di genere è un piccolo ma fondamentale passo per immaginare un futuro diverso, inclusivo, basato su coraggio, talento e collaborazione. Il preoccupante fenomeno della disparità di genere non solo viola i diritti fondamentali delle donne, ma ha anche conseguenze rilevanti dal punto di vista economico e sociale. Le discriminazioni soffocano opportunità, sprecano il talento necessario per il progresso economico e sociale, accentuando le tensioni e le disuguaglianze - dichiara Milva Carletti direttrice generale corporate di Coop Alleanza 3.0 -. L’impegno per la parità di genere è dunque un elemento fondamentale per eliminare le discriminazioni nel mondo del lavoro. Intensificare gli sforzi anche culturali per migliorare l’accesso delle donne a posti di lavoro dignitosi rappresenta non solo un impegno etico ma anche un’importante opportunità per promuovere uno sviluppo sostenibile e inclusivo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop tampon tax, petizione "onda rosa": la catena di supermercati taglia l'Iva sugli assorbenti

ForlìToday è in caricamento