menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svendita totale per lo storico Manoni: "Anche noi dobbiamo arrivare alla fine del mese"

"Svendita totale da 20 al 50%". Appare questo cartello sulla vetrine della mesticheria Manoni di via delle Torri.In svendita c'è di tutto, dai nuovi arrivi a merce che è rimasta lì da anni

“Svendita totale da 20 al 50%”. Appare questo cartello sulla vetrine della mesticheria Manoni di via delle Torri. Vedere questo annuncio, quando ormai la stagione dei saldi è finita, messo dalla più antica attività commerciale di Forlì, fa pensare al peggio. Il titolare, Roberto Calò, spiega a Forlitoday che il negozio non chiude. “Sono qui da 47  anni e facciamo una svendita totale per vedere se ci riprendiamo. Anche per noi è diventato difficile arrivare alla fine del mese”.

In svendita c'è di tutto, dai nuovi arrivi a merce che è rimasta lì da anni. Anche pezzi di antiquariato. Manoni è una mesticheria che negli anni si è trasformata, vendendo tantissime cose diverse, dai colori e le vernici, a perline e attrezzi per realizzare bigiotteria, passando per casalinghi.  Il negozio, non solo è il più antico di Forlì, ma di tutta l'Emilia-Romagna. E' nato nel 1830, aperto dalla ditta Manoni, che gli ha dato il nome storico che ancora oggi porta. “Pago 3mila euro al mese di affitto, e il proprietario mi è venuto incontro facendomi lo sconto, ma è lo stesso difficile arrivare a fine mese. Chiuderei anche io se qualcuno comprasse l'attività, ma adesso chi la compra? Aprono e chiudono negozi di abbigliamento qui vicino a noi”.

Sulla situazione del centro il titolare sintetizza: “E' una vergogna”. “Adesso vediamo  di tirarci su con questa svendita, perchè io ci metto un sacco di soldi nell'attività. E aspettiamo una ripresa economica, che speriamo stia arrivando”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento