menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tavolo Verde, rinnovata la convenzione sui rifiuti agricoli

Le organizzazioni imprenditoriali agricole e cooperative siglano un accordo con le principali aziende private del territorio Forli Cesena

Le Organizzazioni imprenditoriali agricole e cooperative della Provincia di Forlì-Cesena hanno provveduto a rinnovare la Convenzione per la raccolta dei rifiuti agricoli siglando un accordo con le principali aziende private del territorio, in grado di gestire le diverse tipologie di rifiuti agricoli.

La Convenzione faciliterà l’agricoltore nell’individuazione dei soggetti che possono occuparsi dei rifiuti soprattutto in conseguenza del fatto che alcune tipologie di questi non sono più conferibili al servizio pubblico.

Gli agricoltori potranno richiedere un servizio a domicilio oppure recarsi direttamente presso piattaforme autorizzate. È prevista, inoltre, la possibilità di organizzare raccolte collettive presso le cooperative agricole per i loro soci.

La Convenzione in passato ha permesso anche di snellire alcuni adempimenti amministrativi obbligatori poiché la legge attribuiva facilitazioni a chi faceva parte di un circuito organizzato di raccolta, come ad esempio la possibilità di non iscriversi al Sistri, il noto sistema per la tracciabilità dei rifiuti, naufragato nel gennaio del 2019.

I Gestori convenzionati possono ritirare tutta la gamma dei rifiuti agricoli, sia pericolosi che non pericolosi, anche allestendo delle vere e proprie isole ecologiche all’interno delle aziende agricole in modo tale da tenere in modo ordinato e separati per tipologia i diversi rifiuti prodotti.

Anche le imprese agricole sono coinvolte a pieno titolo nella riconversione sostenibile dell’agricoltura: si usano sempre più di frequente materiali biodegradabili al posto delle tradizionali plastiche che qualora utilizzate non devono andare disperse nell’ambiente, molti residui possono e devono essere riutilizzati e, più in generale, i rifiuti devono essere ridotti il più possibile con evidenti benefici per l’ambiente ma anche per le tasche degli agricoltori. Gli Accordi di Programma in passato e ora le Convenzioni sono sempre state uno strumento per evitare la dispersione dei rifiuti nell’ambiente e creare dei circuiti virtuosi per l’intercettazione di tutte le tipologie di rifiuti agricoli.

Inoltre, la raccolta differenziata di questi rifiuti permette di recuperarli evitando il conferimento di rifiuti indifferenziati a discariche ed inceneritori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento