Gli albergatori del Forlivese sorridono: il San Domenico attira turisti per il lungo ponte

"In generale - afferma Zattini - ci pare che i dati del settore ristorativo e dell’alberghiero registrino segnali positivi"

Non solo le grandi città d'arte. Anche il territorio Forlivese beneficerà del lungo ponte, da Pasqua al Primo Maggio, per fare il pieno di turisti. Da un’indagine effettuata da Confcommercio Forlì, in collaborazione con Iscom Forlì, spiega il direttore Alberto Zattini, "è emerso che la quasi totalità delle strutture ricettive ha dichiarato, rispetto all’anno precedente, un trend positivo in termini di presenze, registrando una permanenza  minima dei clienti di due notti". Complessivamente sono stati intervistati 20 albergatori del comprensorio.

"Il costo della permanenza nelle strutture intervistate oscilla, per le due notti, da un minimo di 100,00 ad un massimo di 200 euro - spiega Zattini -. Il 70% delle strutture intervistate ha dichiarato che i clienti che soggiorneranno nelle proprie strutture hanno come principale motivazione la visita alla grande mostra in svolgimento ai Musei San Domenico. Questo interesse sarà sicuramente incrementato anche per l’importante riconoscimento assegnato alla Fondazione per l’allestimento della mostra "L’eterno e il tempo, tra Michelangelo e Caravaggio" vincitrice , nella sua categoria, dell’Oscar delle Mostre  superando realtà come il County Museum of Art di Los Angeles e il Metropolitan Museum di New York.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Estremamente interessante, in termini di presenze, è il flusso turistico generato dalle visite a parenti o ad altre eccellenze del territorio. "In generale - afferma Zattini - ci pare che i dati del settore ristorativo e dell’alberghiero registrino segnali positivi, confermando un trend, anche se leggero, di continua crescita. Si sottolinea l’unanime giudizio degli intervistati sul positivo impatto economico generato dagli eventi che da anni vengono organizzati e realizzati nel complesso Museale del San Domenico. In occasione della mostra Confguide, sindacato di guide turistiche di Confcommercio, ha sviluppato oltre ai consueti itinerari sul Centro Città, sul ‘900, su Dante e su Caterina Sforza, anche percorsi dedicati all’800 e agli “uomini illustri” della Forlì ottocentesca. Il nostro turismo continua a produrre risultati con il segno più ed è per questo che bisogna confermare concretamente la centralità a questo settore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento