menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unieuro dice grazie a 5.500 dipendenti con un bonus da 500 euro: "Clienti accolti con sorriso e mascherina"

“Nel mezzo di una pandemia dagli effetti purtroppo drammatici, il grande impegno profuso dalle migliaia di donne e uomini che lavorano in Unieuro con passione, tenacia e spirito di sacrificio ha fatto la differenza"

Un bonus straordinario una tantum del valore di 500 euro a ciascuno dei 5.500 dipendenti del Gruppo Unieuro, da erogarsi entro la metà del mese di marzo. E' la decisione che è stata presa dal consiglio di amministrazione di Unieuro S.p.A. L’iniziativa, resa possibile dai risultati record registrati dalla società nei primi nove mesi dell’esercizio 2020/21, con un fatturato in aumento del 7,4% e una marginalità in netta crescita, è volta a premiare coloro il cui impegno ha consentito il raggiungimento di questi traguardi.

Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro commenta la decisione: “Nel mezzo di una pandemia dagli effetti purtroppo drammatici, il grande impegno profuso dalle migliaia di donne e uomini che lavorano in Unieuro con passione, tenacia e spirito di sacrificio ha fatto la differenza. Penso ai colleghi che lavorano negli oltre 270 negozi diretti Unieuro diffusi in tutta Italia, sempre in prima linea nel servire il cliente muniti di sorriso e mascherina. Penso agli addetti alla logistica di Piacenza e Carini, che hanno consentito a Unieuro di non fermarsi mai, nemmeno nei momenti più cupi di marzo e aprile. Penso al personale della sede centrale di Forlì e degli uffici di Monclick, che dalle proprie abitazioni hanno garantito l’indispensabile continuità delle funzioni centrali. A tutti, indistintamente, vanno la nostra più sincera riconoscenza e la nostra massima gratitudine per il grande lavoro svolto fin qui e per gli sforzi che ci restano da compiere”.

Fin dal mese di marzo 2020, con la rapida diffusione del Covid-19, Unieuro si è distinta per le azioni messe in campo a tutela delle proprie persone, a partire dalla chiusura volontaria di tutti i punti vendita diretti in coincidenza con la fase più acuta dell’emergenza e dall’immediato ricorso al lavoro agile per il personale di sede. I massicci interventi di sanificazione dei luoghi di lavoro, l’adozione di pratiche rigorose di tutela della salute, unitamente alla stipula di una copertura assicurativa in caso di contagio da Coronavirus e al rimborso del vaccino antinfluenzale per tutti i dipendenti hanno ulteriormente evidenziato questo approccio. Il bonus straordinario spetterà indistintamente a tutti i dipendenti, ad eccezione dei dirigenti, e verrà proporzionato soltanto in funzione del regime orario e della data di assunzione, qualora inferiore ai dodici mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento