rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Unieuro, nell'anno della pandemia ricavi al massimo storico: la società premia dipendenti e azionisti

"Dopo aver premiato tutte le nostre persone con un bonus straordinario, sono dunque maturate le condizioni per fare altrettanto con gli azionisti, proponendo loro un dividendo molto elevato e pari a 2,60 euro per azione", annuncia l'ad Nicosanti

Ricavi al massimo storico per Unieuro, la società specializzata nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia. E' stata toccata quota 2,7 miliardi euro, ragion per cui il consiglio d'amministrazione, riunitosi giovedì pomeriggio stto la presidenza di Stefano Meloni, ha deliberato di proporre all'assemblea dei soci la distribuzione sotto forma di dividendo ordinario di 2,60 euro per azione corrispondenti a un rendimento cedolare del 10%. Il cda ha quindi esaminato e approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 28 febbraio.

"In un anno reso estremamente complesso e volatile dalla pandemia, la crescita dei volumi di vendita, il boom dell’e-commerce e l’efficacia delle azioni adottate dal management per gestire l’emergenza1 hanno consentito alla società di compensare ampiamente gli effetti delle misure restrittive imposte dalle Autorità e di chiudere l’esercizio con risultati record", viene comunicato dalla società. I ricavi hanno toccato il massimo storico per Unieuro, 2,7 miliardi, pari ad una crescita del 9,8%, mentre l'Ebit Adjusted (l'utile prima di interessi, imposte, ammortamenti e svalutazioni, escluse le componenti straordinarie non ricorrenti) è quindi salito del 48% a 86,8 milioni di Euro, mentre il risultato netto Adjusted ha registrato una performance ancora migliore, toccando i 66,9 milioni (+58,8%).

"In virtù dell’eccezionale redditività e generazione di cassa, pari a 124,7 milioni di euro, il Consiglio di Amministrazione ha pertanto deliberato di proporre all’Assemblea dei Soci la distribuzione sotto forma di dividendo ordinario di 2,60 euro per azione corrispondenti a un rendimento cedolare del 10% - comunica la società -. Tale dividendo è idealmente frutto della somma di due componenti: 1,60 euro a valere sugli utili dell’esercizio appena concluso, in applicazione della Politica dei Dividendi, e 1,00 euro a titolo di compensazione degli azionisti per il dividendo non erogato nel 2020, avendo essi prudentemente e responsabilmente rinunciato alla cedola alla luce dello scenario economico impattato dalla pandemia". Viene inoltre comunicato che "la situazione di Cassa netta, destinata a rimanere molto solida anche dopo la distribuzione del dividendo proposto, consentirà già nell’esercizio in corso di finanziare i significativi investimenti necessari alla trasformazione digitale in chiave omnicanale di Unieuro. Tali progetti saranno parte fondante del Piano Strategico attualmente in fase di elaborazione".

Espone Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro: "I risultati record dell’esercizio 2020/21 ci riempiono di orgoglio - per aver protetto dagli effetti drammatici della pandemia Unieuro e tutti i suoi stakeholder - e di gratitudine nei confronti di questi ultimi, che con responsabilità e sacrificio hanno consentito di superare i momenti difficili. Alla luce di una redditività e generazione di cassa senza precedenti e dopo aver premiato tutte le nostre persone con un bonus straordinario, sono dunque maturate le condizioni per fare altrettanto con gli azionisti, proponendo loro un dividendo molto elevato e pari a 2,60 euro per azione, tale da compensare anche la mancata cedola 2020. L’importante cassa di cui continueremo a disporre ci consentirà inoltre di accelerare la trasformazione digitale di Unieuro, che sarà il pilastro portante del Piano Strategico in fase di definizione e che contiamo di presentare al mercato in tempi brevi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, nell'anno della pandemia ricavi al massimo storico: la società premia dipendenti e azionisti

ForlìToday è in caricamento