menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Officine Maraldi, i sindaci: "Al lavoro per scongiurare chiusura e licenziamenti"

E' quanto esternano il sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto, e il primo cittadino di Forlimpopoli, Mauro Grandini, in merito alla situazione delle storiche officine Maraldi

"Vicinanza all'azienda e, soprattutto, ai lavoratori ed alle loro famiglie". E' quanto esternano il sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto, e il primo cittadino di Forlimpopoli, Mauro Grandini, in merito alla situazione delle storiche officine Maraldi. "In questo momento di ulteriore difficoltà e sconforto i sindaci e le amministrazioni sottolineano la loro attenzione costante ed il rapporto e confronto continuo con l’azienda ed i sindacati - affermano Fratto e Grandini -. L’obiettivo comune è quello di cercare in ogni modo di scongiurare la chiusura dello stabilimento e la perdita di lavoro per le centinaia di persone coinvolte".

"Le istituzioni continueranno ad essere parte attiva nella ricerca di alternative che scongiurino la chiusura dell’officina, hanno intenzione di impegnarsi a favore dei lavoratori e di garantire loro appoggio e sostegno in qualunque scenario dovesse prendere forma nelle settimane a venire - continuano gli amministratori -. Salvaguardare il tessuto industriale e produttivo dei nostri territori non è solamente una operazione di tipo economico volta a preservare volumi di produzione e gli introiti economici, è innanzitutto un’azione di welfare e assistenza alle persone ed alle famiglie: qualunque esito si prospetterà le amministrazioni di Bertinoro e Forlimpopoli si siederanno al tavolo per garantire i diritti ed il sostegno ai cittadini ed ai lavoratori".

Interviene anche il deputato Marco Di Maio: "Sto seguendo da vicino l’evolvere della situazione.La crisi in cui versa questa fabbrica mette a repentaglio il futuro lavorativo e non solo di decine di famiglie; circolano informazioni circa potenziali acquirenti stranieri (si parla di un gruppo a maggioranza irachena) e di alternative per dare continuità all’azienda e salvaguardare l’occupazione. Ho fatto sapere ai sindacati e ai sindaci la mia disponibilità a fare qualsiasi cosa possibile per tutelare i lavoratori e un pezzo del nostro sistema produttivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento