rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

La compagnia forlivese Zal Telecomunicazioni si espande: attesi nuovi investimenti

A queste si aggiungerà una quarta centrale, “Ronco”, situata nell'omonimo quartiere, entro la fine dell'estate.

E' in attività da soli 3 anni ed aumenta già l'organico: è Zal, la compagnia telefonica di Forlì, che in barba alla crisi sta lanciando una campagna per la ricerca di nuovo personale. Forte di un trend di crescita annuo del 50%, l'azienda ha già un giro d'affari superiore al milione di euro e serve migliaia di clienti tra cittadini e aziende illustri del territorio romagnolo, come Conad, gli hotel della catena Best Western, la Fiera di Forlì o Vem Sistemi.

“Vogliamo espanderci sempre di più nel nostro territorio di riferimento, senza snaturare il nostro approccio e la nostra filosofia aziendale cioè le telecomunicazioni a Km 0 – spiega Paolo Casadei, ceo dell'azienda. - Per questo stiamo selezionando nuovi agenti e persone che seguano il backoffice, 5 persone in tutto nei prossimi mesi, che abbiano il dna Zal”.

La forte espansione dell'azienda è conseguenza di investimenti importanti: quasi un quinto del fatturato di ogni anno, speso per l'acquisto e la gestione di una propria rete in fibra ottica, in partnership con Digitel Italia Spa, e 3 centrali necessarie per servire l'”ultimo miglio” in rame, fino alle case dei consumatori. A queste si aggiungerà una quarta centrale, “Ronco”, situata nell'omonimo quartiere, entro la fine dell'estate.

L'utilizzo di una rete propria permette buoni risparmi, che si traducono in tariffe molto competitive per i clienti: telefonia e navigazione web costano dal 20% al 40% in meno rispetto alle altre compagnie telefoniche. Inoltre dal 2015 Zal si è interconnessa a Eolo, la rete di telecomunicazioni wireless più estesa d'Italia, il che la rende tra i pochi operatori a gestire contemporaneamente 2 reti diverse (cavo e wireless).

“I nostri servizi si basano su una rete di telecomunicazioni realizzata completamente in fibra ottica e ridondata, che copre l’intera città di Forlì - precisa Casadei - e si interconnette ai principali nodi di accesso e trasporto Italiano e Internazionale. E’ costituita da apparati carrier-grade che garantiscono un’elevata qualità sia sui servizi voce sia sui servizi internet. Oltre alla fibra ottica, la rete Zal si appoggia anche al normale doppino di rame che tutti abbiamo a casa e in ufficio”.

Per i prossimi 2 anni sono previsti nuovi investimenti per circa 200 – 250mila euro l'anno, destinati a potenziare la rete in fibra ottica, a sviluppare l'interconnessione con la rete wireless e ad aumentare la copertura Full ULL, quella che porta la connessione nelle case attraverso il doppino telefonico. Grazie agli investimenti, ai nuovi agenti e al nuovo personale back office, che si prevede entreranno in organico entro 12 mesi, Zal prevede di raddoppiare clienti e fatturato entro la fine del 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La compagnia forlivese Zal Telecomunicazioni si espande: attesi nuovi investimenti

ForlìToday è in caricamento