“A tavola con Fellini, ricordando Artusi”: una mostra fotografica celebra i due giganti romagnoli

  • Dove
    Casa Artusi
    Indirizzo non disponibile
    Forlimpopoli
  • Quando
    Dal 01/08/2020 al 09/08/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
Amarcord (1973) / Armando Brancia , Stefano Proietti, Pupella Maggio, Nando Orfei  ph. Pierluigi / Centro Cinema Città di Cesena

 Lo sguardo è di Federico, ma il gusto è quello di Pellegrino. Rende omaggio ai due giganti romagnoli protagonisti degli anniversari 2020 la mostra fotografica “A tavola con Fellini, ricordando l’Artusi”, che si può visitare dal 1 al 9 agosto, durante la Festa Artusiana, nei locali di Casa Artusi. L'inaugurazione è fissata per sabato 1 agosto, alle ore 20,15, alla presenza dell'assessore regionale alla Cultura Mauro Felicori. 

Curata da Antonio Maraldi (che ha messo a disposizione anche foto del suo archivio privato) e prodotta da Regione Emilia – Romagna, Casa Artusi, Centro Cinema Città di Cesena e Cineteca del Comune di Rimini, l’esposizione rientra nel programma ufficiale di Fellini 100 e viene presentata per la prima volta in Italia, dopo essere già stata ammirata in varie città estere, fra cui Rio de Janeiro e Santo Domingo, grazie all'Assessorato Cultura della Regione Emilia- Romagna, che ne cura la circuitazione internazionale.

E il viaggio proseguirà nei prossimi mesi, grazie alla collaborazione con le Rappresentanze Diplomatiche e Culturali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, con tappe già fissate in numerosi paesi di tutti i continenti, dalla Germania al Marocco, alla Thailandia, che si concentreranno soprattutto nel mese di novembre, quando si terrà la V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, quest’anno dedicata proprio al bicentenario artusiano.

  

L’omaggio ai due illustri romagnoli e al saporito binomio cinema - cibo è reso attraverso la presentazione di una serie di foto inerenti a scene culinarie e conviviali, tratte dai film del Maestro riminese.

Immagini che documentano comparse e protagonisti raccolti attorno a tavole imbandite (matrimoni, feste), a più circoscritti deschi familiari o a mangiate solitarie. Non mancano foto di backstage sulle pause mangerecce delle troupe e del regista e di celebri spot diretti da Fellini. Il percorso alimentare felliniano è testimoniato a partire da Lo sceicco bianco (1952) fino a Ginger e Fred (1986), toccando, tra gli altri riconosciuti capolavori, come La strada (1954), La dolce vita (1960), 8 ½ (1963) e Amarcord (1973). La documentazione fotografica è frutto del lavoro di alcuni dei maggiori fotografi di scena del cinema italiano: Mimmo Cattarinich, A. Ciolfi, Osvaldo Civirani, G.B. Poletto, Pierluigi Praturlon, Paul Ronald.

Le foto arrivano dagli archivi del Centro Cinema Città di Cesena, del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma, di Cinemazero, della Cineteca del Comune di Rimini e dalla Collezione Maraldi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Documenti inediti, lettere e fotografie nella mostra "Il paese dei Mussolini"

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 29 agosto 2021
    • Casa natale Mussolini
  • L'arte in pediatria: un appuntamento “Nel mare della fantasia”

    • Gratis
    • dal 27 aprile al 30 giugno 2021
    • Reparto di Pediatria - Ospedale Pierantoni - Morgagni
  • "Dante. La visione dell'arte" in mostra ai Musei San Domenico

    • dal 30 aprile al 11 luglio 2021
    • Musei San Domenico

I più visti

  • A passeggio per la città: sei camminate per scoprire angoli e curiosità di Forlì

    • 10 maggio 2021
    • centro storico
  • Documenti inediti, lettere e fotografie nella mostra "Il paese dei Mussolini"

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 29 agosto 2021
    • Casa natale Mussolini
  • Si torna a cantare: i Magic Queen al Teatro Testori

    • dal 8 al 9 maggio 2021
    • Teatro Testori
  • Alla scoperta del bosco incantato, fra trekking e leggende

    • 9 maggio 2021
    • Bocconi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento