Lunedì, 20 Settembre 2021
Eventi

Anche Danilo Rossi suonerà il liscio a "Cara Forlì"

Zubin Metha ha detto di Danilo Rossi: “Primissima viola dell’Orchestra della Scala di Milano, un gigante”. Il musicista forlivese, solo l’anno scorso, e’ stato nominato da Classic Voice per essere stato "una delle dieci personalità più influenti nel panorama musicale"

Danilo Rossi suonerà il liscio con le orchestre presenti, sabato 4 settembre, a Forlì per la Grande Festa del Liscio, omaggio ai 50 anni dalla socmparsa del Maestro Secondo Casadei. Un’altra presenza di prestigio si aggiunge alle adesioni arrivate dopo avere lanciato la due giorni che si terrà il 4 e 5 settembre in Piazza Saffi a Forlì.

Zubin Metha ha detto di Danilo Rossi: “Primissima viola dell’Orchestra della Scala di Milano, un gigante”. Il musicista forlivese, solo l’anno scorso, e’ stato nominato da Classic Voice per essere stato "una delle dieci personalità più influenti nel panorama musicale". 

Anche lui parteciperà a “Cara Forlì", con un intervento sabato 4 settembre, alle 19, alla presentazione del libro di Mario Russomanno “L’uomo che fece i romagnoli”, raccontando alcuni aneddoti inediti. Ma soprattutto dopo suonerà la sua preziosissima viola in apertura ai migliori brani di liscio, insieme alle Orchestre di Roberta Cappelletti e de La Storia di Romagna, coordinati musicalmente per questo “speciale” da Moreno Il Biondo

Danilo Rossi, una vera e propria eccellenza italiana e internazionale. dal 1986 ricopre il ruolo di prima viola solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala, collaborando con Claudio Abbado, Daniel Barenboim, Carlos Kleiber, Wolfgang Sawallisch, Daniel Harding, Gustavo Dudamel, Leonard Bernstein, Daniele Gatti, Paavo Järvi. Oltre all'attività orchestrale, Danilo approfondisce il repertorio di musica da camera; nel corso degli anni viene invitato nei Festival di musica da camera come quello di St. Moritz e I Suoni delle Dolomiti, esibendosi con Paul Tortelier, Jury Baschmet, Pier Narciso Masi, Bruno Canino, Myung-whun Chung, Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Franco Gulli, il Quartetto Arditti, Giuliano Carmignola e altri.  Poi si interessa al jazz, iniziando a collaborare con Massimo Moriconi, Paolo Fresu Stefano Bollani, Renato Sellani, Jim Hall, Terence Blanchard e Bobby Mc Ferrin e Ian Anderson. In questo periodo incide, con Sante Palumbo, l'album Bach in Jazz. Nel 2005 fonda il Music Train Quintet con Stefano Nanni, Gianluca Nanni, Massimo Moriconi e Luciano Zadro. Parallelamente, inizia a collaborare con attori quali Ascanio Celestini, Stefano Benni, Alessandro Baricco, Licia Maglietta, Angela Finocchiaro e Marco Paolini, per la realizzazione di esibizioni che uniscono la musica e la recitazione. Ha svolto attività d'insegnamento all'interno di scuole e accademie nazionali ed internazionali, dal 2009 ricopre il ruolo di docente di viola al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano..

Domenica 5 settembre ci sarà una doppia esibizione di due grandi orchestre del mondo del liscio. Alle 17 e 30 Moreno Il Biondo & Il Grande Evento: l’orchestra ritirera’ il Premio Speciale per il Videoclip “Il Liscio nella Rete” per il brano “Stelle Lucenti”, per avere realizzato un brano e un videoclip con Carlo Marrale, uno dei piu’ grandi autori di musica italiana, avvicinando così il liscio alla grande musica del nostro paese, in un felice crossover tra il miglior pop italiano e il liscio di Romagna. Sara’ l’occasione per ascoltare il brano e alcuni altri brani di Moreno Il Biondo, oramai una delle star del liscio che ha contribuito a rilanciare il liscio in tutta Italia dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo con gli Extraliscio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Danilo Rossi suonerà il liscio a "Cara Forlì"

ForlìToday è in caricamento