menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia, apre nel weekend la Galleria “Stoppioni”

In esposizione cinquanta opere del Maestro, le quali, con taglio antologico, documentano il suo lungo percorso creativo, i grandi cicli pittorici (il Concilio, Federico II, il Pianeta, Galileo, le stanze di Nekyia)

 Sarà aperta sabato e domenica, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18, la Galleria “Stoppioni” di Santa Sofia che ospita il 55° Premio Campigna. “Sergio Vacchi una vita contigua” è il titolo della mostra allestita e dedicata appunto a Sergio Vacchi (Castenaso, Bologna, 1925), artista tra i più significativi del Novecento che partecipò a varie edizioni del Campigna, aggiudicandosi il primo premio nel 1970 con l’opera “L’abbraccio del temporale”, periodo in cui nella giuria compaiono Francesco Arcangeli, Carluccio e Mattia Moreni. Vacchi sarà presente poi in numerose rassegne dagli anni Settanta al 2000.

In esposizione cinquanta opere del Maestro, le quali, con taglio antologico, documentano il suo lungo percorso creativo, i grandi cicli pittorici (il Concilio, Federico II, il Pianeta, Galileo, le stanze di Nekyia), fino agli approdi degli anni 2000, di cui fa fede il monumentale catalogo generale dell’opera, curato dallo storico dell’arte Enrico Crispolti, presente insieme al pittore e al critico d’arte Philippe Daverio anche all’inaugurazione del Premio. Per informazioni e visite guidate: tel. 0543-975428, cultura@comune.galeata.fc.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento