“Arte in gioco”, una nuova mostra in pediatria

Al via un omaggio a quella specie di trasformazione ludica e positiva dello spazio urbano che la street art è in grado di mettere in moto. “Arte in gioco”: ecco la terza esposizione tematica in Pediatria a Forlì che, dal 20 febbraio, apre speranzose finestre sul mondo fanciullo con la complicità di un collettivo di fotografi d’eccezione.

#100giannirodari questo motto omaggio allo scrittore di Omegna (nel centenario della nascita) apre le porte della Quadreria in Pediatria, dell’Ospedale Morgagni - Pierantoni dell'Ausl Romagna di Forlì. Qui gli autori del collettivo europeo FAM, per questa ultima mostra del ciclo Giocando con la luce, stimolano una percezione dove l’immagine sembra prendere vita e giocare scherzi a chi la osserva: un approccio giocoso e ironico mosso dall’interazione con elementi urbani di un’autentica ludo street art. Una mostra e una ricerca sulla rappresentazione del gioco e del giocare nell’arte pubblica contemporanea di una grande città europea: in Pediatria saranno esposti 10 scatti, dal 20 febbraio fino al 30 maggio 2020 (giornata mondiale del gioco), che attraverso un linguaggio iconografico inatteso legano modernità e tradizione in difesa del gioco e del diritto a essere bambini. 

La Quadreria presso Azienda USL della Romagna, Reparto di Pediatria Ospedale Morgagni-Pierantoni, via Forlanini, 34 – Forlì, è ad ingresso libero in orario di apertura al pubblico del Reparto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria

I più visti

  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria
  • Giorno della Memoria, il professor Feltri racconta la Shoah e la guerra sul fronte orientale

    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento