menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moni Ovadia, Richard Galliano, Ramin Bahrami: grandi artisti a Forlì con "Emilia Romagna Festival"

Una ventesima edizione che propone otto tappe sul territorio forlivese. Tra i protagonisti anche I Solisti Veneti, La Toscanini e Ivo Pogorelich

Emilia Romagna Festival torna alla grande e si prepara a spegnere le sue prime 20 candeline. Dal 26 luglio al 10 settembre il festival festeggia questo importante traguardo all’insegna dei compositori che hanno scritto per il festival, con 36 appuntamenti live, di cui otto nel territorio di Forlì, dislocati tra le meraviglie architettoniche e paesaggistiche della regione. Con una formula rinnovata e flessibile, la manifestazione si presenta quest'anno con un nuovo programma musicale, studiato per garantire la massima sicurezza del pubblico, degli artisti e di tutti i tecnici, senza rinunciare all'alto livello culturale e musicale e all'integrazione con il territorio. A Forlì e nei suoi dintorni, da sempre cuore del festival, saranno ospitati alcuni dei concerti più importanti, tra cui la grande inaugurazione con la prima italiana del concerto di Michael Nyman, disponibile anche in global streaming, il concerto del grande maestro francese della fisarmonica Richard Galliano, lo spettacolo di Moni Ovadia, e gli appuntamenti con due grandi interpreti di fama mondiale quali Ramin Bahrami e Ivo Pogorelich.

I concerti in programma

II festival s’inaugura il 26 luglio, all’Arena San Domenico a Forlì, con un debutto d’eccezione: il Concerto n. 2 di uno dei più celebri protagonisti della musica contemporanea internazionale, il pianista e compositore Michael Nyman, scritto per il flauto di Massimo Mercelli e dedicato all’amico comune Ezio Bosso, a seguito della sua recente e prematura scomparsa. Il brano sarà eseguito dallo stesso Mercelli con I Solisti Veneti, che insieme affronteranno anche Notturno Passacaglia di Ennio Morricone, dedicato a Massimo Mercelli e Darko Brlek che sarà presente con il suo clarinetto per eseguire il brano scritto dal compositore romano in occasione dei 60 anni della European Festival Association. Il programma si completerà con due pezzi di Giuseppe Tartini, poliedrica personalità musicale e culturale dell’Età dei Lumi, di cui quest’anno il Festival ricorda i 250 anni dalla morte; con la Terza sonata in do maggiore per archi di Rossini, frutto del precoce talento del compositore pesarese nei primi anni dell’800; e con la  Terza suite tratta dalle Antiche Danze ed Arie di Respighi. Il concerto sarà disponibile gratuitamente in streaming e on demand, per le 48 ore successive l’inaugurazione, su emiliaromagnafestival.it e italiafestival.tv, grazie alla collaborazione con il Ministero degli Esteri e l’associazione ItaliaFestival.

Il secondo appuntamento, il 1° agosto a Tredozio (ore 18.30), vede protagonista un altro grande nome della musica internazionale, Richard Galliano, che nella prestigiosa cornice di Palazzo Fantini, riceverà l’XI Premio alla Carriera ERF, che si aggiunge ai festeggiamenti per i 50 anni di carriera del poliedrico musicista francese.  Il giorno successivo a Forlì, all’Arena San Domenico (ore 21.30), il fisarmonicista, bandoneonista, compositore nonché instancabile lavoratore sempre alla ricerca di nuove ispirazioni, regalerà al pubblico del festival il celeberrimo The Tokyo Concert con opere di Debussy, Satie, Granados, Legrand, Piazzolla e, naturalmente, le sue composizioni. Si prosegue il 9 agosto, sempre nell’Arena San Domenico (ore 21.30), con la Filarmonica Arturo Toscanini che con i suoi organici modulabili è l’orchestra in residence per questa edizione del festival, diretta da Enrico Onofri, anche violino solista e star della musica antica, con musiche di Vivaldi, Mozart e Rossini.

Il Mare torna a essere un ponte tra le sue sponde, a collegare mondi un tempo strettamente legati e che continuano a mantenersi in  contatto, con "Rotte mediterranee" il recital per voce e chitarre, basato sull’intreccio di racconti e canzoni popolari dell’area mediterranea, e composizioni originali di Giovanni Seneca, in programma il 21 agosto al Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini di Cesenatico (ore 21.00). A portarlo in scena Moni Ovadia con canti ispirati alle diverse culture del mediterraneo e al dialogo tra i popoli. Insieme a Moni Ovadia e Giovanni Seneca, la cantante italo-algerina Anissa Gouizi, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Francesco Savoretti alle percussioni, in una originale forma di concerto teatrale.

Il 22 agosto si torna Forlì, all’Arena San Domenico (ore 21.30), con un grande amico del festival, il geniale pianista Ivo Pogorelich, che si esibirà con un programma di grande maestria, il cui livello esecutivo non dipende soltanto dalla perizia tecnica dell’interpretazione ma anche dall’ispirazione e dall’emozione, incentrato su Johann Sebastian Bach, Fryderyk Chopin e Maurice Ravel. Di quest’ultimo, Pogorelich eseguirà Gaspard de la nuit, una delle sue interpretazioni più celebri e preziose.

Il 27 agosto sempre all’Arena San Domenico (ore 21.30), si prosegue con un altro amico di lunga data del festival, da molti considerato un autentico mago del suono: è Ramin Bahrami che presenterà le celebri Variazioni Goldberg, l’opera-monumento del grande compositore tedesco Johann Sebastian Bach, strutturata in una successione di trenta variazioni sopra un'aria di superba bellezza che apre e chiude l'opera in un unicum circolare. Gli appuntamenti nel forlivese si chiudono il 30 agosto sempre nella cornice dell’Arena San Domenico (ore 21.30), con i docenti e gli allievi dell’Istituto Musicale Angelo Masini, che eseguiranno un programma di musiche di Bach, Beethoven e Unterberger.

Biglietti

Sul sito di Emilia Romagna Festival www.erfestival.org sono disponibili le informazioni per la prenotazione dei biglietti insieme a tutte le modalità di svolgimento e di accesso agli eventi, nel rispetto dei dispositivi essenziali a garantirne la sicurezza.  Per i concerti a pagamento è vivamente consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket. Per i concerti a ingresso gratuito è vivamente consigliata la prenotazione a ERF 0542 25747.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento