menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il primo laboratorio lirico giovanile della città di Forlì

Al via il primo Laboratorio Lirico Giovanile della città di Forlì sull’opera del Novecento. Il progetto rappresenta una novità assoluta per il mondo teatrale forlivese, proponendosi come evento collaterale alla grande mostra “Novecento. Arte e vita in Italia tra le due guerre”

Al via il primo Laboratorio Lirico Giovanile della città di Forlì sull’opera del Novecento. Il progetto rappresenta una novità assoluta per il mondo teatrale forlivese e, proponendosi come evento collaterale alla grande mostra “Novecento. Arte e vita in Italia tra le due guerre”, nel rispetto della vocazione novecentista del nostro territorio, si configura come occasione di approfondimento sulla produzione lirica italiana dagli anni ’20 agli anni ’40, un repertorio affascinante e dimenticato, oggi ancora tutto da riscoprire.

Il laboratorio ha offerto l’opportunità a giovanissimi interpreti di canto provenienti da varie parti del paese di svolgere un percorso di studio con grandi maestri ed esperti. I ragazzi selezionati sono otto: Pasquale Scircoli, tenore; Cecilia Bernini, mezzosoprano; Elena Bresciani, mezzosoprano; Cinzia Centonza, soprano; Riccardo Fioratti, baritono; Kiyoka Iguchi, mezzosoprano; Domenico Mento, basso; Elisa Prosperi, soprano. Da giovedì  9 maggio, presso le aule dell’Istituto Musicale Angelo Masini, i giovani artisti sono stati guidati dai docenti Ivan Stefanutti, regista, Fabrizio Da Ros, maestro concertatore e Maria Martino, musicologa, alla riscoperta dell’opera di Alfredo Casella “La Favola di Orfeo” del 1932, opera in un atto su testo di Angelo Poliziano.

Due gli appuntamenti del laboratorio con il pubblico.Il primo si è svolto domenica 12 maggio alle ore 16.30, presso la Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale Angelo Masini, in Corso Garibaldi, 98. Il grande musicologo Michele Girardi, docente di Drammaturgia Musicale all’Università di Cremona, ha incontrato la cittadinanza sul tema “L’opera lirica italiana del novecento”. La lezione-concerto ha visto la partecipazione dei giovani cantanti del laboratorio, includendo l’esecuzione dal vivo di brani tratti dal repertorio oggetto di studio, oltre che un approfondimento sull’opera e sulla figura di Alfredo Casella. Gli interpreti sono stati accompagnati al pianoforte dal Maestro Davide Cavalli.

Il secondo domenica 19 maggio alle ore 21, presso il Teatro Comunale Diego Fabbri di Forlì. A conclusione del lavoro svolto, l’opera di Alfredo Casella “La Favola di Orfeo” verrà rappresentata in forma scenica all’interno della Stagione Musicale 2013 del Comune di Forlì, nella sua trascrizione del 1934 per pianoforte e voci. Ad eseguirla i giovani artisti del laboratorio, accompagnati dai Maestri Davide Cavalli, Pierluigi Di Tella, Filippo Pantieri, con la concertazione del Maestro Fabrizio Da Ros, le coreografie di Giorgia Massaro e la partecipazione delle allieve di danza dell’Accademia del Musical di Ravenna. I biglietti dello spettacolo sono acquistabili in prevendita presso la segreteria diurna del Teatro Comunale Diego Fabbri di Forlì, nei pomeriggi del 17 e 18 maggio, dalle ore 16.30 alle ore 18.30 - tel. 0543 712170 – 712172.

Il progetto del Laboratorio Lirico Giovanile di Forlì è promosso dalle associazioni musicali Forlì per Giuseppe Verdi, Amici dell’Arte e Bruno Maderna, raggruppate nel soggetto ForlìMusica, con la collaborazione dell’Istituto Musicale Angelo Masini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento