Giovedì, 17 Giugno 2021
Concerti

Alla Vecchia Stazione “l’uomo dei tuoi sogni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Venerdì 13 febbraio alla Vecchia Stazione (Ass. cult. Il Parco dei ragazzi), alle ore 21.00 (Ingresso 6 €).

"Pezzi belli, pieni di poesia, intermezzati dalla voce di Pizzul che sembra un tramite tra il superuranico mondo della poesia e il fenomenico mondo del calcio" (Indiependent Reviews)

"Un cantautorato jazz di ottima fattura, minimale (ogni tanto spunta un sax compito, un violino, un contrabbasso e poco altro), ironico ma raffinato" (SentireAscoltare)

"I loro testi sono colti, raffinati e minuziosamente composti. Non serve altro per decretare la bontà di quest'album" (Rockit)

Punto e Virgola partono da Forlì. Scelgono la Vecchia Stazione come "non luogo" per la prima data di lancio del loro disco d'esordio "L'uomo dei tuoi sogni". Un successo annunciato già dalla candidatura alla Targa Tenco e dalle prime lusinghiere recensioni.

"Ci saranno treni da perdere, fischi che macchiano l'aria, barbaglio di orecchini, parole come biscotti e ci sarà Pietro che paga gli ammazza caffè".

Accompagnati sul palco da Vanni Crociani (Pianoforte, tastiere), Fabio Petretti (Fiati ), Alessandro Padovani (Contrabbasso, Basso elettrico), Roberto Leoncini (Batteria, percussioni) Cristian Bonato (Sound Engineering) con la partecipazione straordinaria di Bruno Pizzul, Eugenio Baroncelli, Sara Succi e il gruppo danza egiziana contemporanea di Khatawat.

Gabriele Graziani, il punto, già voce del gruppo EQU e Alessandro Maltoni, la virgola, la chitarra acustica del duo, presenteranno undici brani in bilico tra ironia, poesia surrealista e atmosfere oniriche, dove il linguaggio musicale veste la parola attingendo da influenze e stili diversi.

Nell'album, come secondo livello d'ascolto, Bruno Pizzul, voce per eccellenza del calcio italiano commenta un'ipotetica partita di calcio tra poeti e letterati italiani contro il resto del mondo.

Il testo della radiocronaca è stato scritto con la collaborazione del drammaturgo Federico Bellini, mentre tre brani (La Cuoca - Mia Comunque - L'uomo dei tuoi Sogni) vengono firmati nel testo da Eugenio Baroncelli, scrittore e poeta ravennate, grande amico del duo e autore raffinato di minuscole biografie di persone note o sconosciute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Vecchia Stazione “l’uomo dei tuoi sogni"

ForlìToday è in caricamento