Debutta sabato “La Locura”: tutti pazzi per la musica rinascimentale

A Khatawat un concerto conviviale e giocoso tra le strade e le corti europee del XV°- XVII° secolo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Sabato 13 Dicembre alle 21 a Khatawat il quartetto "La Locura" presenta una selezione di musiche popolari dall'epoca rinascimentale alla prima età barocca che spazia tra le strade e le corti europee del XV°- XVII° secolo, includendo tra l'altro brani sefarditi, villanelle napoletane e sarabande. (ingresso a offerta libera - Khatawat, Via Pelacano 12 - Forlì)

"Un repertorio giocoso, conviviale e rigorosamente non filologico" - secondo il gruppo - che nasce dalla frequentazione dello European Nichelarpa Training promosso dal M° Marco Ambrosini e Yule Bauer presso la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, partner locale di un progetto europeo dedicato allo studio dello strumento.

Il quartetto "La Locura" approda un anno fa alla sua formazione attuale che vede Riccardo Dossi alla viola a chiavi, Roberta Fetti alla voce, Jacques Pini alla chitarra a 7 corde e Valentina Fabbri al violino.

Il nome del gruppo deriva dal tema della "follia" incluso in repertorio, una delle più antiche melodie suonate ininterrottamente in Europa dal XV ° secolo in poi. Il motivo della follia - una serie di accordi di base su cui gli artisti erano liberi di improvvisare - ha visto nei secoli le reinterpreazioni di musicisti e compositori d'eccezione tra cui Corelli, Vivaldi, Scarlatti, Rachmaninoff e Vangelis.

Fondato nel 2006, Khatawat è un centro olistico nato per dare spazio a quelle discipline, arti e filosofie che allenano corpo, mente e spirito in un percorso di crescita personale completo. Con uno sguardo curioso e attento alla multiculturalità, la maggior parte degli eventi in programma avvicina le tradizioni di paesi extra-europei (Estremo Oriente, sub-continente indiano, Medio Oriente e Nord Africa, Africa sub-sahariana, ...) grazie alle competenze di insegnanti altamente qualificati che rendono accessibile al pubblico locale pratiche e saperi lontani.

I più letti
Torna su
ForlìToday è in caricamento